Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:FIRENZE15°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità martedì 09 maggio 2017 ore 12:34

Una società araba si aggiudica Sammezzano

Il Castello di Sammezzano, esempio di architettura orientalista è stato aggiudicato all'asta a una società deli Emirati con un'offerta da 15,4 milioni



REGGELLO — Si è tenuta questa mattina l'asta per aggiudicarsi il Castello di Sammezzano a Reggello. E a presentare l'offerta da 15,4 milioni di euro è stata una società degli Emirati Arabi, a cui è stato aggiudicato provvisoriamente il raro esempio di architettura orientalista dell'800, costruito per iniziativa di Ferdinando Panciatichi Ximenes d'Aragona.

Lo ha annunciato con un post su Facebook il sindaco di Reggello Cristiano Benucci, affermando di aver assistito personalmente alle operazioni dell'asta, tenutasi stamani presso uno studio notarile di Firenze.

"Ci saranno modi e tempi opportuni - scritto il sindaco - nei quali i nuovi proprietari potranno confrontarsi con il Comune sulle loro idee, nel frattempo auspico che la nuova proprietà prenda a cuore Sammezzano, lo salvaguardi e metta subito in campo gli interventi necessari per combattere il degrado e mettere in sicurezza il bene".

"Non appena possibile - ha continuato il sindaco Benucci - manifesteremo ai nuovi proprietari la richiesta di garantire, compatibilmente con il loro progetto, la fruibilità pubblica del castello, in quanto rappresenta un simbolo per la nostra comunità".

L'associazione Save Sammezzano, che da anni si adopera per la riqualificazione del Castello, si è detta contenta dell'acquisizione: "Poco fa  - si legge su Facebook - il Castello di Sammezzano ed il suo parco sono stati acquistati all'asta dalla società Helitrope Limited con sede negli Emirati Arabi Uniti. Confidiamo che questa nuova proprietà sia abbastanza altruista e lungimirante da prevedere, nel proprio progetto di recupero, la collettiva fruibilità di quelle aree che presentano una naturale vocazione culturale".

"Lavoreremo affinché si apra finalmente una nuova fase per questo luogo unico nel suo genere, una fase che non soltanto preveda la sua tutela, valorizzazione e pubblica fruibilità, ma anche la sua messa a reddito a beneficio di chi lo ha ritenuto degno di un così cospicuo investimento", ha concluso l'associazione.

L'edificio è in asta giudiziaria dal 2015 dopo il fallimento della Sammezzano Castle Srl che lo aveva acquistato nel 1999, il Castello col suo parco è stato eletto nel 2016 Luogo del Cuore Fai. 

L'edificio principale è il frutto della ristrutturazione ottocentesca di una grande fattoria edificata nel 1605 per volere della famiglia Ximenes D'Aragona: negli ultimi anni ha versato in una situazione di sostanziale abbandono.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le abbondanti precipitazioni hanno gonfiato i torrenti provocando esondazioni. Sul Fiume Cecina allerta massima per il passaggio della piena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Monitor Consiglio

Attualità