Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:17 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 03 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo sfogo di Facchinetti jr dopo la rapina in villa: «Ho paura, non voglio far crescere i miei figli in questo Paese»

Attualità venerdì 16 settembre 2022 ore 09:00

Parametri in calo, Omicron allenta la presa sull'Italia

gente che cammina a Firenze

Diminuiscono i ricoveri, ma anche l'incidenza settimanale e l'indice di trasmissibilità mostrano una flessione. I dati della cabina di regia



ROMA — Diminuiscono i ricoveri, ma anche l'incidenza settimanale e l'indice di trasmissibilità mostrano una flessione: è il punto sull'andamento della pandemia da Covid-19 in Italia definito dal monitoraggio settimanale condotto dalla cabina di regia e diffuso dall'Istituto superiore di sanità, con Omicron che pare allentare la presa nel primo scorcio di Settembre.

L'incidenza settimanale rilevata nello Stivale tra il 9 e il 15 Settembre, ad esempio, è stata di 186 ogni 100.000 abitanti, a fronte di 197 ogni 100.000 abitanti della precedente rilevazione, quella relativa alla settimana fra il 2 e l'8 Settembre.

Quanto all'indice di trasmissibilità, nel periodo 24 Agosto - 7 Settembre l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,92 (range 0,88-0,97) e quindi stabile rispetto alla settimana precedente. L’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è in leggera diminuzione e sotto la soglia epidemica: Rt=0,81 (0,77-0,85) al 6 Settembre contro un Rt=0,88 (0,84-0,92) del 30 Agosto.

In calo anche i parametri ospedalieri, col tasso di occupazione in terapia intensiva che nella rilevazione giornaliera Ministero della Salute ieri 15 Settembre era all'1,4% contro l' 1,9% della medesima rilevazione all'8 Settembre. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende poi al 5,7% (rilevazione ministeriale del 15 Settembre contro il 6,5% rilevato dal Ministero l'8 Settembre.

Scendono da tre a due le regioni classificate a rischio moderato: sono Umbria e Valle d'Aosta. Le restanti 19 fra regioni e province autonome sono classificate a rischio basso. Cinque fra loro riportano almeno una allerta di resilienza, e una Regione riporta molteplici allerte di resilienza.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (11% contro il 12%). Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (51% su 51%), così come la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (37% contro 38%).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo senza vita di un 53enne è stato rinvenuto in un riparo di fortuna riverso a terra. Gli inquirenti propendono per la lite finita in tragedia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Monitor Consiglio

Cronaca