comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:49 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 novembre 2020
corriere tv
La lezione di Burioni sull'immunità di gregge: «Vaccinarsi è un gesto di responsabilità civile, la libertà è un'altra cosa»

Attualità sabato 21 novembre 2020 ore 18:10

Covid, crollano i prezzi degli alberghi in Toscana

Nel panorama nazionale spicca il dato in controtendenza della Liguria che grazie al salone nautico di Genova ha tenuto alti i prezzi stagionali



ROMA — La mancanza di eventi a causa dell'emergenza sanitaria per l'epidemia di Covid-19 incide sull'andamento dei prezzi nel settore alberghiero che continuano a scendere dopo la variazione registrata tra Agosto e Settembre, è quanto emerge dai dati divulgati dall'Unione Nazionale Consumatori sul report dell'inflazione reso noto dall'Istat.

"Il bonus vacanze ha ormai esaurito la sua funzione. Senza fiducia nel futuro, nessun consumatore farà ulteriori richieste. Sarebbe bene, quindi, pensare ad altro" ha sottolineato Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Consumatori.

Tra le regioni l'impatto maggiore sulla crisi del turismo dovuta alle restrizioni per gli spostamenti lo ha subito il Lazio con una flessione dei prezzi degli alberghi del 9,4 per cento, ma subito dopo c'è la Toscana che segnala un calo del 7,6 per cento e al terzo posto la Lombardia in discesa del 6,5. La Liguria, sale in controtendenza con un rincaro record del 9,5 per cento dovuto al contributo del capoluogo.

Il contraccolpo maggiore lo hanno subito le città d'arte ad iniziare da Venezia e a seguire Firenze, con una flessione su base annua del 21 e del 17 per cento ma non va bene neppure Bologna, con una flessione del 16,5 per cento e Milano al 15,2, entrambi poli fieristici e congressuali. Al primo posto c'è però Ascoli Piceno, con i prezzi, in caduta del 23,1 per cento. Roma tiene al settimo posto con una variazione al ribasso del 10,2 per cento. In controtendenza i rialzi annui segnati da Pescara con i prezzi in crescita del 18,2 e Trapani con il 15,5, seguita da Genova che evidenzia uno scarto positivo del 15,4 dovuto all'effetto del salone nautico.

Nel report sui prezzi delle camere nelle singole località spicca il divario tra le città d'arte internazionali come Venezia e Firenze sotto del 20 per cento e Genova che grazie al Salone nautico organizzato ad Ottobre ha registrato una crescita dei prezzi del 15 per cento. "I prezzi degli alberghi sono collegati alla domanda di camere, se gli eventi ripartono e il pubblico ritornai prezzi risalgono e la crisi finisce" ha sottolineato Dona. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità