Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:13 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini ai suoi: «Chiederò per la Lega il ministero della famiglia e della natalità»

Attualità martedì 19 maggio 2020 ore 18:50

Covid, allerta dell'Oms sulla sindrome iper infiammatoria nei bambini

L'Organizzazione mondiale della sanità ha definito i sei sintomi-sentinella della grave patologia rilevata in alcuni bambini infettati dal SarsCov2



ROMA — Alcuni bambini e ragazzi infettati dal Covid-19 sviluppa una sindrome iper-infiammatoria multi-organo dai sintomi molto simili a quelli del morbo di Kawasaki ma in genere più gravi, al punto da richiedere il ricovero in terapia intensiva. E nel mondo sono stati rilevati almeno cinque casi di decesso (vedi qui sotto gli articoli collegati).

Alla luce delle segnalazioni giunte da alcuni Paesi Europei come Italia, Francia e Gran Bretagna e dagli Stati Uniti, l'Organizzazione mondiale della sanità ha quindi lanciato un'allerta, sviluppando una definizione 'preliminare' della malattia per cominciare a classificare ufficialmente i bambini  e gli adolescenti che la manifestano e raccogliere il maggior numero possibile di informazioni sulle terapie.

Questi i sei sintomi-sentinella individuati dall'Oms:

- Febbre da oltre 3 giorni;

- Due delle seguenti condizioni: 1) congiuntivite o segni di infiammazione nella bocca, sulle mani o sui piedi 2) ipotensione da shock;

- Disfunzioni cardiache, coagulopatia, problemi gastrointestinali acuti;

- Marcatori elevati di infiammazione;

- Assenza di cause microbiche di infiammazione, come sepsi, stafilococco o streptococco;

- Evidenza di Covid-19 (test sierologico positivo) oppure contatti con pazienti affetti da Covid-19.

Finora i bambini colpiti da questa nuova sindrome sono stati trattati con terapie anti-infiammatorie.

"E' fondamentale caratterizzare questa malattia e i suoi fattori di rischio, capirne le cause e gli interventi di trattamento - ha spiegato l'Oms - Al momento non è chiara l'intera patologia e se la sua distribuzione in Europa e Nord America rifletta la realtà oppure dipenda dal fatto che in altre continenti la sindrome non sia stata riconosciuta".

La definizione preliminare dell'Oms serve quindi a identificare i casi sospetti o confermati per effettuare un monitoraggio ed erogare trattamenti adeguati ai piccoli pazienti e sarà via via aggiornata.

In Italia sono stati segnalati al momento una decina di casi, tutti in Lombardia. Nessun caso, finora, fra i 309 ragazzi contagiati dal virus in Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente, 37 anni, ha riportato un brutto trauma cranico ed è stato soccorso in codice rosso per poi essere trasportato d'urgenza in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità