Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE24°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Lavoro venerdì 30 dicembre 2022 ore 14:39

Ex Gkn, fine anno al buio su stipendi e futuro

Stallo nel processo di reindustrializzazione e preoccupazione per gli stipendi arretrati, erano queste le questioni poste all'ordine del giorno



ROMA — Nuova fumata nera sulla vertenza della Ex Gkn oggi Qf in stallo per quanto riguarda gli stipendi arretrati ma anche e soprattutto sulla reindustrializzazione del sito di Campi Bisenzio che occupava 422 operai al Luglio 2021.

Simone Marinelli, coordinatore automotive per la Fiom-Cgil nazionale in una nota racconta la giornata “L'incontro di oggi convocato dal Ministero dal Lavoro non ha portato nessuna novità alla soluzione della complicata vertenza. Qf continua a ribadire che lo stallo del processo di reindustrializzazione è dovuto alla mancanza di agibilità dello stabilimento ‒ nonostante sia stata smentita dalle visite dei tecnici della Regione ‒ e a chiedere la copertura retroattiva della cassa integrazione. Nei vari incontri tenuti al Mise tutte le parti hanno preso atto che il progetto presentato da Qf è di fatto impraticabile per responsabilità aziendale".

"Oggi avremmo voluto discutere del futuro industriale dello stabilimento e del pagamento dei salari dei lavoratori, ragione per la quale la Fiom non ha firmato il verbale di una procedura contestata nei modi e nei contenuti. È necessario che il confronto venga riportato al Mimit con la presenza della Regione Toscana e del Comune di Firenze, che hanno avviato attività di ricerca di nuovi soggetti industriali e di verifica dei progetti presentati al Comitato di proposta e verifica lo scorso 20 Dicembre. Inoltre continua ad aleggiare sulla vertenza un possibile ruolo di una società pubblica, rispetto al quale ad oggi non ci sono state comunicazioni formali e chiediamo venga fatta chiarezza" prosegue la nota.

La conclusione è affidata all'accordo sottoscritto oramai un anno fa "L'accordo quadro sottoscritto al Mise il 19 Gennaio, non rispettato da Qf, è l'elemento di garanzia da cui ripartire, ma vanno rimossi gli atteggiamenti messi in campo dall'azienda per drammatizzare la situazione, a partire dal mancato pagamento degli stipendi delle lavoratrici e dei lavoratori”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno