Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lukaku in lacrime dà un pugno alla panchina dopo l'eliminazione del Belgio

Attualità sabato 13 novembre 2021 ore 18:40

Il nonno che offrì il suo vaccino e gli altri toscani premiati da Mattarella

Il presidente Mattarella
Il presidente Mattarella

L'anziano di Carrara è diventato Commendatore, titoli di Cavaliere a un pompiere di Livorno, a un blogger di Firenze e a un cittadino di Follonica



ROMA — Anche quest'anno il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, impegno nella solidarietà, volontariato, attività in favore dell'inclusione sociale, cooperazione internazionale, promozione della cultura, della legalità, del diritto alla salute e dei diritti dell'infanzia.

Sono 4 i toscani premiati:

1. Il nonno che offrì il suo vaccino a una mamma disperata. Giancarlo Dell’Amico, 91 anni di Carrara, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per l’altruismo e la sensibilità mostrata in occasione della prima campagna di vaccinazione anti Covid-19" Pensionato, fino a 86 anni ha continuato a lavorare per la sua azienda di commercio del marmo. Nel marzo 2021, quando era il suo turno per la vaccinazione anti Covid-19, dopo aver letto su un quotidiano l’appello di una madre di un ragazzo disabile che chiedeva di poter essere vaccinata per scongiurare il rischio di contagiare il figlio, ha chiamato il giornale e offerto alla donna la sua dose di vaccino. Ha commentato: “A maggio compio 91 anni, sto bene, sono sazio di vita, non ho paura e aspettare non mi costa nulla. Allora perché non offrire il mio vaccino a una mamma disperata che ne ha più bisogno di me? Non ho fatto nulla di speciale”. Il signor Dell’Amico e la madre alla quale aveva offerto la sua dose si sono vaccinati nello stesso giorno, nel marzo 2021.

2. Il pompiere che ha salvato un'atleta in un dirupo. Gabriele Salvadori, 46 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo decisivo intervento di primo soccorso ad un’atleta caduta in un dirupo durante una gara ciclistica" Vigile del fuoco, coordinatore in servizio presso il Comando di Livorno. Nel maggio scorso, era fra i partecipanti della competizione internazionale di mountain bike “Granfondo Costa degli Etruschi Epic” a Bibbona (LI). Quando Ylenia Colpo, un’altra concorrente, è caduta in un dirupo riportando gravi ferite, Gabriele, nonostante gli scarsi mezzi sanitari in suo possesso, l’ha soccorsa e assistita tamponando le ferite e mantenendola sveglia. Il vigile del fuoco ha provveduto inoltre a facilitare le operazioni di soccorso indicando il punto esatto dove intervenire e fornendo le coordinate all’elisoccorso che giungeva per il trasferimento in ospedale.

3. Il giovane che supera le barriere. Andrea Mucci, 23 anni di Firenze, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo fantasioso contributo nella promozione della cultura dell’accessibilità" Studente in Scienze della comunicazione. A causa di problemi di mobilità agli arti inferiori è costretto ad usare, per i suoi spostamenti, la carrozzina o lo scooterino elettrico. Desideroso di muoversi in autonomia nella sua città, Andrea ha dovuto scontrarsi da subito con i problemi legati alle barriere architettoniche e, al fine di sensibilizzare sul tema, nel 2016 ha fondato il blog “Contro ogni barriera – Firenze accessibile”. Attraverso il blog e i social, si è reso disponibile a dar voce alle segnalazioni dei cittadini in un costante e costruttivo dialogo con l’Amministrazione cittadina. Il progetto “#mollaloscivolo” è stato presentato da Andrea stesso in alcune aziende e scuole della sua città “per diffondere sempre più un’etica del rispetto e dell’attenzione all’altro”. Il suo impegno ha trovato eco anche su quotidiani locali e nazionali. Ha rappresentato la necessità di dare vita a una cultura dell’accessibilità perché, come lui stesso ha dichiarato, “l’accessibilità non è un regalo per i più svantaggiati ma un diritto di tutti”. Al tema dell’accessibilità e in particolare alla sfida di “Comunicare i diritti”, Andrea ha dedicato anche la sua tesi di laurea triennale.

4. Il coraggioso uomo che ha salvato una donna da un aggressore col martello. Mamadou Fall, 39 anni, di Follonica, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il coraggio e l’altruismo con cui, a proprio rischio, è intervenuto per difendere una donna da una violenta aggressione". Cittadino senegalese, è a Follonica dal 2006. Nel luglio scorso è intervenuto in soccorso di una donna che, mentre rientrava in casa con i due nipoti minorenni, è stata violentemente aggredita con un martello da un uomo con problemi psichiatrici. Quando ha visto la vittima gravemente ferita si è gettato sull’aggressore bloccandolo e contribuendo al suo arresto.

Questi gli altri premiati da Mattarella:

- Stefano Caccavari 33 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo innovativo contributo rivolto alla valorizzazione del patrimonio territoriale in Calabria". 

- Enrico Capo 92 anni Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo contributo teorico ed esperienziale nell’approfondimento e studio delle politiche connesse al servizio sociale" 

- Raffaele Capperi 27 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo impegno in prima persona nella sensibilizzazione contro il bullismo e le discriminazioni" 

- Marina Cianfarini 28 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo creativo e originale contributo nel sostegno ai piccoli pazienti ospedalieri" 

- Daniela Di Fiore 51 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la passione, la professionalità e la sensibilità con cui svolge il servizio di insegnamento a favore dei piccoli ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Agostino Gemelli di Roma" 

- Maria Teresa D’Oronzio e Michele Lupo 64 e 70 anni Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il loro impegno nel miglioramento della condizione dei piccoli malati oncoematologici in Basilicata"

- Michele Farina 57 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo generoso e appassionato impegno a favore della tutela della dignità e dei diritti dei malati di Alzheimer"

- Mohamed Ali Hassan 39 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il senso civico dimostrato in occasione della restituzione di una ingente somma di denaro" 

- Giuseppe Lavalle 78 anni Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua preziosa e generosa opera di assistenza e supporto ai ragazzi dell’Istituto Penale per Minorenni di Nisida" 

- Astutillo Malgioglio 63 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo costante e coraggioso impegno a favore dell’assistenza e dell’integrazione dei bambini affetti da distrofia” 

- Mauro Mascetti e Giovanni Lo Dato 48 e 70 anni Rispettivamente Cavaliere e Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il loro lucido e tempestivo intervento nel mettere in salvo un gruppo di ragazzi minacciati dal divampare di un incendio” 

- Matteo Mazzarotto e Ivana Perri 62 e 55 anni Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la loro dedizione all’inclusione e al sostegno per il dopo di noi delle persone con gravi disabilità cognitive-sensoriali" 

- Gaspare Morgante e Laura Terdossi 59 e 56 anni Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la loro originale iniziativa di solidarietà nei confronti di quanti vivono condizioni di solitudine e isolamento" 

- Maria Teresa Nardello 77 anni Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua preziosa opera di promozione e tutela del diritto all’istruzione per i bambini in Sierra Leone" 

- Valeria e Federica Pace 32 anni Cavalieri dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la loro testimonianza e il loro impegno nella creazione di una rete di sostegno reciproco e confronto per i pazienti affetti da malattie rare in Sicilia" 

- Martina Pigliapoco 26 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il coraggio e la sensibilità dimostrate nell’esercizio delle sue funzioni" 

- Walter Rista 77 anni Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la professionalità e la generosità dimostrate nella promozione di percorsi di risocializzazione per i detenuti" 

- Giandonato Salvia 32 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo contributo nella promozione di un uso sociale delle nuove tecnologie" Giovane economista di ispirazione cattolica. Nel 2019 è stato finalista, con il progetto dell’applicazione per smartphone TUCUM, al Primo Festival dell’Economia Civile. Nello stesso anno è stato pubblicato il suo saggio “Economia sospesa - il Vangelo (è) ingegnoso” 

- Maria Vittoria Sebastiani 86 anni Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per l’impegno, di tutta una vita, a favore della promozione della cultura del dialogo e dell’incontro" 

- Carmelo Sella 69 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua fattiva collaborazione per la costruzione di un oratorio per i bambini di un villaggio senegalese" 

- Mariangela Tarì 47 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua preziosa, intensa e appassionata testimonianza delle difficoltà quotidiane legate alla condizione di caregiver familiare" 

- Stefano Tavilla 56 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo impegno nella divulgazione e informazione sul tema dei disturbi del comportamento alimentare" 

- Annamaria Valzasina 59 anni Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua encomiabile dedizione all’insegnamento e alla formazione dei giovani studenti" 

- Cristina Zambonini 35 anni Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per il suo esempio di forza d’animo e per l’appassionato contributo nella promozione della cultura del dono" Conosciuta come “la ragazza dei tre cuori”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 83 anni è deceduto ed uno di 44 anni è stato ricoverato in codice rosso, sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, personale del 118 e polizia stradale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Monitor Consiglio

Attualità