Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 16 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro2020, paracadutista sullo stadio prima di Germania-Francia: urta un cavo e rischia finire sulle tribune

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 19:20

Toscana in giallo, ecco le nuove regole

Il nuovo decreto Covid è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, le novità sugli spostamenti per le zone gialle, le visite e le aperture



ROMA — La Toscana torna in zona gialla da lunedì 26 Aprile con il nuovo decreto anti-Covid che prevede novità sia sul fronte riaperture che per gli spostamenti. Con il nuovo decreto nelle zone gialle riapre anche la cultura, come musei e teatri. Ma anche dei ristoranti all'aperto a pranzo e cena, i ragazzi delle superiori torneranno in classe per adesso al 70% per raggiungere poi il 100% prima della fine dell'anno scolastico.

Qui sotto tutte le regole per le zone gialle in vigore da lunedì prossimo.

SPOSTAMENTI 

Dal 26 Aprile sono consentiti gli spostamenti tra Regioni o Province autonome che si trovano in zone gialle o bianche; chi è munito di pass (certificazione verde) può spostarsi da una Regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni.

Sono sempre consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dal territori; fino al 15 giugno, però, è possibile tra le 5 e le 22 un solo spostamento una volta al giorno verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone oltre ai minorenni sui quali si esercita la responsabilità genitoriale.

SCUOLA

Dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico si torna in classe anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado). La presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75%. In zona gialla e arancione dal 70% al 100%.

UNIVERSITÀ

Nelle zone gialle e arancioni dal 26 aprile al 31 luglio le attività si svolgono prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse si raccomanda di favorire in particolare la presenza degli studenti del primo anno.

RISTORAZIONE

Dal 26 Aprile i ristoranti e bar aperti a pranzo e a cena, purché all’aperto fino alle 22. Via libera anche a pasticcerie e gelaterie. L'apertura dei locali al chiuso, solo a pranzo, è invece fissata dal decreto al 1 Giugno.

Senza limiti orari, infine, la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive. I centri commerciali resteranno chiusi nei week end fino al 15 maggio.

SPETTACOLI

Dal 26 Aprile riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club. I posti a sedere sono preassegnati a una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto. In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Ctse delle linee guida.

MUSEI

Dal 26 Aprile è assicurata l'apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura con modalità di fruizione contingentata o tale da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Il sabato e nei giorni festivi il servizio è assicurato a condizione che l'ingresso sia stato prenotato on line o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo.

PISCINE, PALESTRE E SPORT DI SQUADRA 

Dal 26 Aprile è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di contatto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragico tamponamento tra un tir e un furgone sull'autostrada A1 dove è deceduto un uomo. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità