Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE12°18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità mercoledì 23 dicembre 2020 ore 17:55

Laika assume 60 dipendenti Bekaert

L'azienda che costruisce camper assorbirà i lavoratori provenienti dalla cassa integrazione della ex Pirelli. Il presidente Giani: "Orgoglio toscano"



SAN CASCIANO VAL DI PESA — Un piano di sviluppo che vede l'ampliamento dell'azienda con una nuova linea produttiva a Tavarnelle e l'assunzione di 60 lavoratori Bekaert provenienti da una delle crisi aziendali che ha colpito più duramente l'area Metropolitana fiorentina.

La notizia arriva oggi dopo l'accordo sottoscritto tra sindacati e azienda che prevede l’assorbimento di 60 dipendenti di Bekaert e la firma, dell’accordo tra Regione, comuni, associazioni sindacali e Laika per gli impegni istituzionali che seguiranno l’attività dell’azienda nei siti di San Casciano e Tavarnelle Val di Pesa.

Per 60 dei 176 lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno, interessati alla procedura di licenziamento messa in atto dall’azienda, ci sarà il ricollocamento presso imprese del territorio del gruppo Laika, storico marchio toscano che è uno degli operatori leader nel settore dei camper.

Questo è “l’orgoglio toscano. Un risultato del territorio, un passaggio con il quale si concretizza un’azione bellissima", ha detto il presidente Eugenio Giani che ha ringraziato l’azienda e i sindacati. Il combinato disposto tra Laika e Bekaert, continua il presidente, è “il metodo con cui vogliamo lavorare, azionando le sinergie tra attrazione degli investimenti e gestione delle crisi aziendali”.

In evidenza, precisa Fabiani, “Una nuova linea produttiva di Laika a Tavarnelle e un’espansione occupazionale. Si procede alla stabilizzazione di 33 lavoratori a tempo determinato e, appunto, all’assorbimento di 60 unità provenienti dalla casa integrazione collettiva della ex Pirelli”. Il verbale istituzionale firmato questa mattina rinvia a un accordo quadro riferito a viabilità, infrastrutture, parcheggi e trasporto pubblico locale da Figline ai siti di Laika. 

Soddisfazione anche da parte dei sindacati per l'accordo: “In un momento in cui tante persone sono senza lavoro, grazie a questo accordo Laika sarà in grado di dare una risposta occupazionale al territorio del Chianti e ad un nucleo di lavoratori Bekaert”, commenta Daniele Calosi (Fiom Cgil). 

Alessandro Beccastrini (Fim-Cisl) ricorda che “con questo accordo si accende una luce di speranza nel periodo natalizio per tante famiglie: il miglior regalo che un sindacato possa far trovare sotto l’albero ai lavoratori, dopo anni difficili. Portiamo nello stabilimento italiano Laika 6 milioni di investimenti e trattamenti migliorativi per i lavoratori e al tempo stesso contribuiamo a parte della soluzione della vertenza Bekaert. Con la Regione e i comuni, dentro un accordo quadro che prevede impegni di fattibilità di infrastrutture e interventi sulla viabilità e trasporti pubblici, rinnoviamo la forza lavoro di Laika di 170 unità”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre gravi incidenti in poche ore si sono verificati nella giornata di oggi, due nell'Aretino e uno nel Senese. Sono tutti e tre ricoverati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità