Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Achille Lauro vestito da sposa bacia Boss Doms e duetta con Fiorello

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 16:34

Scuola in presenza alle superiori, orizzonte Gennaio

Incontro fra il ministro Azzolina e le Città metropolitane. I Comuni chiedono risorse per il tpl. Nardella: "Test rapidi e ingressi scaglionati"



ROMA — Quando la Toscana sarà promossa in zona arancione alla luce del rallentamento dell'epidemia di Covid - si spera nel corso del mese di Dicembre -  in automatico gli alunni delle seconde e terze medie, oggi costretti alla didattica a distanza, torneranno a scuola. E le superiori? La ministra Azzolina è favorevole a una riapertura graduale e oggi ha incontrato i sindaci delle Città metropolitane per valutare la questione. Il problema principale di sicurezza non è rappresentato da quel che avviene all'interno di licei e istituti tecnici, dove i controlli sulle misure anti-Covid sono severi, ma al di fuori di essi, soprattutto sui mezzi del trasporto pubblico locale.

"Bisogna intervenire perchè si fissino orari di ingresso e di uscita davvero scaglionati e sull'incremento dei mezzi di trasporto, soprattutto extraurbani, per garantire che si evitino affollamenti sugli autobus e alle fermate - ha spiegato il presidente dell'Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro - Servono protocolli sanitari univoci e chiari per fissare le modalità di tracciamento, di quarantena e utilizzo dei test rapidi". "Ho proposto che siano stanziate risorse adeguate per il trasporto pubblico, test rapidi e scaglionamento degli ingressi - ha sottolineato in un tweet il sindaco di Firenze e della Città metropolitana fiorentina Dario Nardella - Il governo dia la precedenza alla scuola, noi siamo pronti".

Insomma, il lavoro da fare è ancora tanto e non sembra possibile, al momento, abbandonare la didattica a distanza per gli studenti delle superiori. Anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha ribadito che, con la promozione in zona arancione, la scuola in presenza sarà garantita alle scuole medie inferiori ma che per le superiori se ne parlerà più avanti, probabilmente a Gennaio. Per quell'epoca, Giani ha assicurato che anche il servizio di trasporto pubblico sarà riorganizzato e comunque nei giorni scorsi ha disposto anche l'istituzione della figura dei tutor alle fermate dei bus più frequentate proprio per regolamentare le salite sui mezzi ed evitare assembramenti di passeggeri nelle ore di punta.

EUGENIO GIANI SU PROVVEDIMENTI TPL PER EVENTUALE RIAPERETURA DELLE SCUOLE - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità