comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 01 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, Capua: «Il test sierologico è il più adeguato per capire chi e quando può pensare a una ripartenza»

Cronaca domenica 30 ottobre 2016 ore 10:05

Distruzione a Norcia, persone sfuggite ai crolli

Foto da Twitter

Terremoto, a Norcia crollate la basilica e le mura della città. A Tolentino, Marche, tre persone sono sfuggite ai crolli riuscendo a mettersi in salvo



MACERATA — La terra ha tremato ancora nell'Italia Centrale. Scossa di magnitudo 6.5 in Umbria, epicentro tra Norcia, Preci e Castel Sant'Angelo sul Nera. Il terremoto è stato a 10 chilometri di profondità. Non si registrava un sisma così forte in Italia da quello in Irpinia del 23 novembre 1980 che fu anch'esso di magnitudo 6,5 sulla scala Richter. La scossa è stata avvertita anche nelle Marche, già colpita dagli scorsi terremoti.

La scossa fortissima avvertita in tutto il centro Italia, ma anche in tutto il resto dello stivale dal Nord al Sud. In Toscana soprattutto nelle zone appenniniche e quelle al confine con l'Umbria.

"Al momento ci sono diversi feriti, ma non abbiamo notizie di vittime", ha detto il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. I feriti sarebbero una decina, di lieve entità dalla zona di Amatrice a Norcia e Tolentino. 

Tre persone, padre, madre e figlio, sono riusciti ad uscire di casa prima dei crolli mettendosi in salvo a Tolentino, in provincia di Macerata a circa 70 chilometri dall'epicentro, e dove si sono avuti diversi crolli a seguito dell'ultima scossa. 

Continuano i crolli anche nelle zone colpite dal terremoto del 26 ottobre. "E' crollato tutto, vedo colonne di fumo, è un disastro, in disastro''. Lo ha detto il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, dopo l'ultima forte scossa. ''Dormivo in auto, ho visto l'inferno..."

"E' venuto tutto giù, ormai non ci stanno più i paesi". Così il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci dopo l'ultima scossa di magnitudo 6.5. "Per fortuna che erano zone rosse - aggiunge -. La poca gente che è rimasta è scesa in strada".

La Basilica di San Benedetto e la cattedrale di Santa Maria argentea, a Norcia, sono crollate: sono rimaste in piedi parte delle facciate e delle strutture.Importanti ed estesi crolli hanno interessato le antiche mura che circondano la città di Norcia.

E' come se fosse venuta giù la città...", ha detto l'assessore comunale di Norcia Giuseppina Perla. Che ha parlato di crolli diffusi a case e chiese del centro umbro. Al momento non risultano persone coinvolte nei crolli a Norcia. 

Frati in ginocchio davanti alla statua di San Benedetto a Norcia con accanto cittadini impauriti. Sullo sfondo appare la cattedrale della città umbra interessata da diversi crolli.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca