Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità martedì 31 agosto 2021 ore 20:00

L'Italia punta sulla terza dose di vaccino anti-Covid

Persone in coda per il vaccino anti-Covid
Persone in coda per il vaccino anti-Covid

Il ministro della salute Speranza ha definito "molto probabile" che anche nel nostro Paese il ciclo vaccinale venga esteso con una terza dose di siero



LIVORNO — Alcuni Paesi europei, come la Francia e la Germania, hanno già ufficializzato da tempo la decisione ma presto anche il governo italiano seguirà la stessa strada: stiamo parlando della somministrazione di massa di una terza dose di vaccino anti-Covid. 

Mentre le proteste dei no-vax infuriano alla vigilia di una serie di manifestazioni contro il green pass annunciate per domani nelle principali stazioni ferroviarie italiane, il ministro della salute Roberto Speranza ha rotto gli indugi. 

"Sulla possibile terza dose di vaccino la nostra comunità scientifica, che è in assoluto di primo'ordine, sta facendo le sue valutazioni e presto arriveranno le sue determinazioni - ha dichiarato il ministro - ma io ritengo molto probabile che andremo nella direzione di assumere la terza dose, partendo con tutta probabilità dai più anziani e dai più fragili".

Secondo il ministro non ci saranno problemi di approvvigionamento per la terza dose di siero anti-Covid.

"Rassicuro tutti che non avremo mai più nè in Italia nè in Europa il problema dell'approvvigionamento delle dosi - ha detto Speranza - Già adesso abbiamo la certezza che ci saranno per tutti".

Per quanto riguarda la Toscana, fino ad oggi sono state somministrate 4 milioni e 844mila dosi di vaccino, 25mila solo nella giornata di ieri. E in serata il governatore Giani ha reso noto che fino al 15 Settembre ci sono 120mila dosi a disposizioni di tutti coloro che vorranno anticipare la seconda somministrazione utilizzando la modalità "modifica prenotazione" del portale regionale prenotavaccino-sanita.toscana.it. L'obiettivo è raggiungere entro la fine di questo mese la cosiddetta immunità di gregge, ovvero la copertura con almeno la prima inoculazione di almeno l'80% dei toscani.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il terribile incidente è avvenuto tra un'auto e una bicicletta. I medici hanno tentato di rianimare la donna ma per lei non c'è stato niente da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS