Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:45 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 05 marzo 2021 ore 19:05

Toscana arancione, ecco gli Rt di tutte le regioni

La terza ondata dell'epidemia è in corso e 12 regioni hanno visto aumentare l'indice Rt nell'ultima settimana di Febbraio. In Molise Rt sopra a 1.6



ROMA — Nel nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità sull'andamento dell'epidemia di Covid, relativo alla settimana dal 22 al 28 Febbraio con aggiornamento fino al 3 Marzo, sono considerate ad alto rischio di contagio Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Marche e salgono da 10 a 14 le regioni considerate a rischio moderato

Una regione, il Molise, ha l'indice Rt di trasmissione del contagio più alto, 1.66. Altre 11 sono sopra quota 1, compresa la Toscana che però è rimasta al di sotto della soglia di 1.25 che fa scattare la zona rossa regionale e quindi rimarrà in zona arancione almeno fino a domenica 14 Marzo. Nel complesso, sono 12 le regioni che hanno visto aumentare l'indice Rt nel periodo in esame.

Un altro dato molto importante per un eventuale cambio di colore delle regioni (con adozione delle restrizioni anti-Covid conseguenti) è l'incidenza cumulativa settimanale dei nuovi casi di Covid: le regioni o province autonome che nel nuovo monitoraggio hanno superato la soglia di guardia di 250 casi ogni 100mila abitanti sono la Provincia autonoma di Trento (385 ogni 100mila abitanti), la Provincia autonoma di Bolzano (376,99), l'Emilia Romagna (342,08), Marche (265,16) e la Lombardia (254,44).

Il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro, presentando il monitoraggio, ha dichiarato che "in Italia c'è una scenario di progressione rapisa della diffusione del virus". "Ci avviciamo alla soglia di 250 casi per 100mila abitanti e si rendono necessarie misure tempestive - ha detto Brusaferro - Il contagio in questo momento avviene soprattutto a livello familiare e questo è un elemento molto importante".

In serata il ministro della salute Speranza ufficializzerà quali sono le regioni che cambieranno colore a partire da lunedì prossimo. Allo studio del governo anche la possibilità di disporre una chiusura di tutte le scuole a livello nazionale, con il ripristino della didattica a distanza al 100% ma, al momento, nessuna decisione è stata presa. Sempre in materia di scuola, si riunisce alle 17 di oggi il nuovo Ceps, il Comitato per l'emergenza e la prevenzione scolastica istituito dal governatore della Toscana Giani proprio per decidere l'eventuale chiusura delle scuole nei Comuni che stanno registrando livelli di contagio al di sopra della soglia dei 250 casi ogni 100mila abitanti.

Qui sotto l'Rt puntuale di tutte le regioni così come riportato nella bozza del nuovo monitoraggio Iss con accanto, fra parentesi, il datto del monitoraggio precedenti. In neretto quelle che hanno registrato una crescita.

  • Abruzzo  0,96 - (monitoraggio precedente 1.13)
  • Basilicata 1.16  - (1.51)
  • Calabria 0.81 - (1.01)
  • Campania 0.96 - (1.04)
  • Emilia Romagna 1.13 - (1.1)
  • Friuli venezia Giulia 0.92 - (0.83)
  • Lazio 0.98 - (0.94)
  • Liguria 0.96 - (0.94)
  • Lombardia 1.13 - (0.82)
  • Marche 1.08 (0.98)
  • Molise 1.66 - (1.11)
  • Piemonte 1.15 - (1.02)
  • PA Bolzano 0.75 (0.92)
  • PA Trento 1.1 - (1.07)
  • Puglia 0.93 - (0.95)
  • Sardegna 0.67 - (0.68)
  • Sicilia 0.79 - (0.71)
  • Toscana 1.18 - (1.19)
  • Umbria 0.79 - (1.07)
  • Valle d'Aosta 1,21 - (0.94)
  • Veneto 1.08 - (0.97).
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli per il rispetto delle norme anti-covid. Le volanti della polizia sono intervenute intorno alle 21 nel locale, multe per tutti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità