Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:18 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europa League, maxi-rissa al termine di Sparta Praga-Galatasaray: le immagini

Attualità giovedì 02 novembre 2023 ore 21:30

Intrappolati nei sottopassi, case senza elettricità, esonda torrente

L'albero caduto in viale Giannotti a Firenze
Il torrente Furba esondato

Toscana flagellata dal maltempo, famiglie evacuate. Raffiche di vento oltre 100 chilometri orari, prosegue l'allerta arancione. Scuole chiuse



TOSCANA — Crollo di alberi a Firenze e a Pietrasanta e traghetti di collegamento fra Elba e Piombino fermati dal vento, smottamenti e allagamenti nei territori di Massa Carrara con tre famiglie evacuate a Montignoso, Lucca, nella piana pisana a Pontedera e Ponsacco, Prato, Pistoia e nella provincia di Firenze. Qui la gente è rimasta anche senza corrente in casa come bloccata nei sottopassi. Raffiche di vento fortissime all'Argentario ed a Forte dei Marmi.

Esondato il torrente Furba a Seano nel comune di Carmignano nel Pratese, dove è scattata subito l'assistenza alla popolazione. Allagamenti nelle strade a causa anche del carico delle fogne. Lo stesso a Prato, nel comune di Carmignano quattro famiglie evacuate. Oltre al Seano ha esondato anche il Bisenzio a Campi Bisenzio.

E' proseguita anche oggi la scia di effetti avversi legati all'ondata di maltempo sulla Toscana dalla costa all'entroterra, in particolare da Livorno all'Alto Mugello, mentre l'allerta arancione e gialla si allunga, con una intensificazione dei fenomeni nelle zone settentrionali. Infatti alcuni sindaci hanno già stabilito la chiusura di parchi, scuole, pinete.

Tragedia sfiorata a Firenze, dove un grosso albero è piombato a terra finendo per abbattersi sul viale Giannotti, fra i più trafficati dell'area urbana fiorentina. E' successo verso le 12,40 e sul posto sono accorsi i vigili del fuoco del comando del capoluogo toscano dalla loro sede centrale. La pianta ad alto fusto ha bloccato la circolazione stradale e fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta. I vigili del fuoco con una squadra si sono occupati della rimozione dell’albero, mentre la polizia municipale ha gestito la circolazione.

Diverse le richieste di intervento giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco, sempre del comando di Firenze, per la messa in sicurezza di rami ed alberi pericolanti e caduti, dissesti alle coperture degli edifici ed incendi di quadri elettrici. Colpiti i comuni di Scandicci, Barberino del Mugello, Barberino Val D'elsa, Borgo San Lorenzo, Castelfiorentino, Certaldo, Empoli, Fiesole, Figline Valdarno, Firenze, Fucecchio, Impruneta, Londa, Montaione, Pontassieve, Scarperia, Sesto Fiorentino, Vinci.
In quest'ultimo comune in fiamme una cabina di trasformazione dell’energia elettrica, sono rimasti sprovvisti di energia circa 3.600 utenze nella zona di Montalbano, con le frazioni di Salvino, Stamato, Santa Lucia, Faltognano e Anchiano. Intervento anche sulla SGC Fipili al km 12 direzione Firenze tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa per un incendio auto. Il nucleo sommozzatori a Prato ha recuperato delle persone rimaste bloccate in un sottopasso, lo stesso a Barberino di Mugello vicino al cimitero.

A Pietrasanta invece a distaccarsi da un tiglio è stato un grande ramo, finito anche in questo caso in piena carreggiata sul viale Apua che tuttavia era chiuso al transito.

Forti piogge e raffiche di vento all’Argentario oltre i 100km/h ed a Viareggio fino agli 83km/h.
Inoltre, come spiega il presidente della Regione Eugenio Giani, sono scattati interventi del sistema regionale per cadute di rami e smottamenti localizzati in diverse località di Massa Carrara e Lucca, allagamenti nella zona di Forte dei Marmi e Castelnuovo Garfagnana.

Sotto osservazione i fiumi, sul Magra rapido aumento della portata poco sopra la seconda soglia a Villafranca, con previsione di ulteriore aumento viste le piogge attese, picco di piena previsto in serata. Ad Aulla la portata alle 17,30 era di 700mc/secondo. Livello del Serchio vicino alla prima soglia, picco di piena previsto nella notte a Lucca. In rapido aumento anche il fiume Versilia viste le forti piogge cadute nel bacino a monte. L’Ombrone pistoiese a Pontelungo ha quasi raggiunto il secondo livello di guardia crescendo di oltre 1 metro e mezzo in solo un’ora, intorno alle 18,30 risultava in diminuzione. Stazionario, nello stesso orario il Magra a Villafranca. 
Attivo il monitoraggio continuo dei fiumi, il Bisenzio a Prato ha superato il primo livello, la Stella a Quarrata ha superato il primo livello, il Marina a Calenzano ha quasi raggiunto il secondo livello. Disagi sul Tora ad Acciaiolo oltre il livello.

In molte zone settentrionali cumulati di pioggia nelle ultime 12 ore già superiori alla media di 15 giorni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Maltempo 2 novembre 2023, aggiornamento del presidente Giani alle 21
Seano 2 novembre 2023, alluvione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno