Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 15 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Vinitaly 2024, i giovani under 40: «Vogliamo metterci in gioco per la nostra Sicilia»

Attualità lunedì 09 gennaio 2023 ore 19:00

Forti raffiche, rovesci e danni

La cassa di espansione La Gora a Calenzano
La cassa di espansione La Gora a Calenzano
Foto di: Consorzio di bonifica Medio Valdarno

Forti temporali hanno colpito la Toscana fra la Versilia e le province di Pistoia, Pisa, Firenze e Prato. In tilt i collegamenti con l'Elba



TOSCANA — Vento forte con raffiche di Libeccio a 120 chilometri orari alla Gorgona e a 95 all'Argentario e temporali hanno spazzato la Toscana, con la perturbazione attesa e per la quale era scattata l'allerta con codice giallo penetrata dal settore nord occidentale nel corso della notte. Le raffiche hanno bloccato i collegamenti con l'isola d'Elba.

La situazione durante l'orario notturno è stata costantemente monitorata nel suo evolversi anche dal presidente della Regione Eugenio Giani, che intorno alle una ha dato conto degli oltre 155 millimetri di pioggia registrati a Stazzema, in Versilia in provincia di Lucca e che solo alla fine della mattinata odierna ha dichiarato che la situazione in Toscana era tornata sotto controllo.

Ma intanto a notte fonda il Magra a Villafranca in Lunigiana e l'Ombrone a Pistoia avevano superato il primo livello di guardia, ma circa un'ora e mezzo dopo proprio l'Ombrone pistoiese dopo aver ricevuto gli altri 30 millimetri di pioggia abbattutisi sulla provincia di Pistoia si era gonfiato fino a superare il secondo livello di guardia a 2,8 metri a Pontelungo. Oltre il secondo livello di guardia anche Brana, Stella e Bisenzio, come segnalato dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno. A Pistoia anche allagamenti nella frazione di Bottegone.

Accompagnata da raffiche di vento con punte fino a 70 chilometri orari, la perturbazione ha poi proseguito il suo percorso spostandosi verso Prato e verso la provincia di Firenze dove tre auto sono rimaste bloccate a Calenzano in un sottopasso e sono state liberate intorno alle 3,15 dai vigili del fuoco.

Nel Pratese intorno alle 2 i vigili del fuoco si sono mobilitati, anche con squadre in supporto da Firenze, per crolli di alberi e muri di contenimento: fra questi uno sulla strada regionale 325 a Vaiano, chiusa in una carreggiata, e uno nella frazione di Figline a Prato. In quest'ultimo caso si è trattato del muro perimetrale del cimitero, crollato in strada. Danneggiate anche alcune tombe.

In provincia di Pisa, e in particolare a Buti, i vigili del fuoco hanno effettuato circa 15 interventi dovuti al maltempo, per lo più dovuti a incendi di cavi elettrici, alberi pericolanti e locali tecnici allagati. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

09 01 23 Danni per il maltempo 9/1/23 - Eugenio Giani DICHIARAZIONE
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno