Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:39 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità venerdì 11 novembre 2022 ore 14:30

Cibo sintetico, la Toscana dice "no"

Presidente e vicepresidente della Regione hanno sottoscritto la petizione che mira a promuovere una legge che vieti il cibo di sintesi in Italia



FIRENZE — La Toscana dice no al cibo sintetico: il presidente della Regione Eugenio Giani, la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi e il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni hanno sottoscritto la petizione mondiale per promuovere una legge che vieti produzione, uso e commercializzazione del cibo sintetico in Italia.

Promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica, Filiera Italia e World Farmers Markets Coalition, la petizione ha ricevuto la firma anche del presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi. 

“La minaccia del cibo sintetico è reale – ha detto il presidente Eugenio Giani – Rappresenta innanzitutto un danno alla salute e alla sicurezza dei cittadini, un danno all’ambiente e un danno ai nostri imprenditori agricoli. Ci batteremo con tutte le forze per contrastarlo e di questa battaglia la Toscana vuole essere protagonista e lo saremo anche muovendoci insieme alle altre regioni, non solo italiane ma anche europee”.

Il presidente Giani firma la petizione

Il presidente Giani firma la petizione

“Una battaglia sacrosanta quella contro il cibo sintetico – ha affermato la vicepresidente Stefania Saccardi – a favore della qualità e della sicurezza dei prodotti. La tutela del cibo naturale e delle eccellenze alimentari, dietro le quali ci sono migliaia di lavoratori, passa anche da questa petizione che ribadisce l’importanza di scelte politiche e economiche che tutelano qualità, sostenibilità, filiera corta, piccola e media produzione, quella che caratterizza poi i nostri territori e la nostra regione”. 

La vicepresidente Saccardi firma la petizione

La vicepresidente Saccardi firma la petizione

Anci Toscana ha aderito alla petizione mondiale con la firma, ieri presso l'azienda agricola Latera di Barberino di Mugello, da parte del presidente Matteo Biffoni: "La qualità dei prodotti e la salute dei cittadini deve essere una priorità di fronte ad assurde proposte che minacciano la nostra filiera agroalimentare, l'equilibrio ambientale e l'imprenditoria agricola - ha dichiarato Biffoni -. La biodiversità è un bene prezioso che va tutelato, difeso e promosso".

Matteo Biffoni firma la petizione

Matteo Biffoni firma la petizione

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno