Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:39 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità lunedì 07 novembre 2022 ore 17:30

Restauro da premio per le Ville Medicee toscane

La consegna del premio
La consegna del premio

Il riconoscimento è stato attribuito dall’Accademia Neoplatonica di Firenze in occasione del 560° anniversario della sua fondazione



FIRENZE — Restauro da premio per le Ville Medicee toscane: l'azione di recupero delle dimore ha portato alla Regione l’International Committee Leonardo da Vinci, attribuito dall'Accademia Neoplatonica di Firenze in occasione del 560° anniversario della sua fondazione e consegnato stamani in sala Pegaso di palazzo Strozzi Sacrati a Firenze nelle mani del presidente della Toscana Eugenio Giani.

Si tratta di un planisfero scolpito sulla pietra con la 'L' di Leonardo da Vinci incisa, e va alla Regione per la sezione dei beni Architettonici, in particolare appunto per il recupero e restauro delle Ville Medicee. Un altro premio, per la sezione Recupero dei beni artistici, l’International Commitee lo ha assegnato alla Salvatore Ferragamo Spa che rappresenta una delle eccellenze italiane più importanti per il recupero di elementi artistici del patrimonio culturale mondiale.

L'occasione per consegnare i premi è stata la conferenza “La Bellezza ideale” tenutasi oggi in occasione delle celebrazioni della nascita del filosofo Platone, il 7 Novembre appunto.

“Il recupero della Villa di Careggi - ha detto il presidente Giani ricordando che l’Accademia Neoplatonica fu fondata nella Villa Medicea di Careggi nel 1462 da Marsilio Ficino, per incarico di Cosimo de Medici - è il segnale di quanto importante sia il neoplatonismo per la cultura del Rinascimento fiorentino e per la nostra cultura in generale. L’ideale neoplatonico della ricerca dell’armonia e della perfezione è perfettamente interpretato dal genio di Leonardo - ha proseguito Giani - che ha creato un sistema di proporzioni unico e straordinario”.

L’evento di questa mattina è stato promosso dalla Regione Toscana, dal Club per l’Unesco di Firenze e dall’International Committee Leonardo da Vinci. Oltre al presidente Eugenio Giani, erano presenti la massima esperta di Leonardo da Vinci e specialista del Neoplatonismo fiorentino Annalisa Di Maria; il presidente del Club per l’Unesco di Firenze Vittorio Gasparrini e il presidente dell’Arci Teatro Stefano Cosi. Presenti anche il professore emerito della Sorbona Jean-Charles Pomerol, che ha presieduto l’Università Pierre e Marie Curie e tutt’ora presidente del comitato scientifico del Cnrs di Parigi e l’artista internazionale Andrea da Montefeltro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno