Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il bombardamento del palazzo della sede dell'Ap e di Al Jazeera

Attualità giovedì 22 aprile 2021 ore 19:00

Toscana tutta in zona gialla, Giani ci crede

EUGENIO GIANI SU TOSCANA IN ZONA GIALLA - dichiarazione

Il presidente della Regione: "Rt e incidenza in netto calo, la zona gialla probabilmente da lunedì ci sarà anche in Toscana. Niente chiusure locali"



FIRENZE — In Toscana la curva del contagio è in discesa e nelle ultime settimane si è visto un netto calo dell'incidenza di positivi, l'indice di trasmissione del contagio, l'Rt, adesso risulta essere di 0,82, oltre a questo sono anche calati i ricoveri in ospedale, 201 in una settimana. 

E i dati degli ultimi giorni fanno proprio sperare che la Toscana possa tornare da lunedì 26 Aprile in zona gialla dopo tre settimane di zona rossa e due di zona arancione. Molti dei parametri presi in considerazione dal Ministero della sanità per valutare l'andamento dell'epidemia restano molto al di sotto delle soglie di guardia. 

E così il presidente della Regione Eugenio Giani, in vista del nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità in uscita venerdì 23 Aprile, ha dichiarato, senza sbilanciarsi troppo, che la possibilità di tornare nella fascia di rischio Covid più basso c'è. 

"L'Rt è sotto la soglia di 1 della zona arancione e siamo sotto i 200 casi su 100mila abitanti, è un fatto progressivo da 15 giorni a questa parte, da quando eravamo ancora in zona rossa, per cui i due principali indicatori vedono la Toscana in netto calo e dunque la zona gialla probabilmente da lunedì ci sarà".

Per quanto riguarda l'ipotesi che alcune zone possano rimanere arancioni Giani ha sottolineato la sua volontà di non fare chiusure locali. 

"Le isole di disciplina - ha aggiunto Giani - per me sono un meccanismo che serve a controllare la fase ascendente del contagio, quindi quando ci siamo trovati in arancione ho usato questo metodo, che veniva consigliato dal ministero della Salute, di isolare delle zone rosse là dove il contagio lievitava. Qui invece siamo nella fase della discesa dei contagi, e tutto fa pensare che ci sia progressivamente, in un luogo prima e in un altro dopo, un decadere dei fattori di contagio: conseguentemente sono per avere la Toscana come blocco omogeneo. Se entriamo in zona gialla, entriamo in zona gialla".

Giani ha anche ribadito che se ci sono dei Comuni in cui comunque si vedono ancora focolai saranno i sindaci direttamente a provvedere.

Adesso quindi c'è da attendere il nuovo monitoraggio di domani per capire se la Toscana rientrerà in zona gialla anche se i ci sarebbero tutti i presupposti, ma l'ultima parola si sa spetta al ministro della salute Roberto Speranza.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un effetto collaterale che si è verificato nella studentessa è quello di aver sempre sete. Il virologo Pregliasco l'ha presa in cura
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità