Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità lunedì 16 maggio 2016 ore 15:20

Nogarin risponde a Virzì e lo invita a cena

Il sindaco di Livorno sceglie ancora una volta facebook per rispondere alla critiche del noto regista ma tende una mano al concittadino



LIVORNO — "Il regista Paolo Virzì mi ha attaccato duramente in questi ultimi giorni, sostenendo che Livorno è una città ferita che avrebbe bisogno di cure".

Comincia così l'ennesimo post di Filippo Nogarin, che in questi giorni si è spesso affidato ai social network per rispondere e contrattaccare alle critiche piovute sul suo operato.

"Le cronache dei giornali, mai smentite, riportano che lui preferisca non nominare il mio nome per non darmi troppa importanza, ribadendo poi che io sia stato chiamato al governo della città solo per caso - scrive ancora Nogarin -
Come se il voto di 53mila livornesi possa essere una mera casualità.
Critiche, queste ultime, più personali che politiche e a queste voglio dare il giusto peso.
Quello che invece mi interessa è la visione che Virzì ha delle condizioni in cui si trova la città.
Ho molto rispetto del suo lavoro di regista e del suo ruolo di intellettuale e penso che potrebbe dare un prezioso contributo per il rilancio di Livorno.
Per questo colgo l’occasione per invitarlo pubblicamente una sera a cena, per confrontarci sulle rispettive idee di città.
La mia visione della città è stata condivisa dalla maggioranza dei cittadini che ha deciso due anni fa, con il voto, di rompere con gli schemi del passato.

Un confronto - conclude il sindaco - che potrebbe essere l’occasione per avviare una collaborazione fruttuosa: sarei felice se da lui giungessero proposte concrete per innalzare, sempre di più, l’offerta culturale di Livorno.
Se le critiche fini a se stesse hanno scarso valore, quelle costruttive e mosse nell’interesse generale della città sono la linfa vitale per l’azione di ogni buon amministratore".



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità