Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Stupro o sesso consenziente? Alcol, chat, testimonianza. Cosa dicono i giudici che i nostri figli devono sapere

Politica venerdì 20 marzo 2015 ore 16:51

Regionali, a destra spunta il candidato Bianconi

Il deputato fittiano di Forza Italia annuncia che correrà da governatore se la Lega sarà alleata con gli azzurri. E su Twitter già dialoga con Borghi



FIRENZE — A due mesi e mezzo dalle elezioni regionali il centrodestra toscano non ha ancora sciolto le riserve sul suo candidato. Al momento in pista ci sono ufficialmente due pretendenti (Claudio Borghi della Lega e Giovanni Donzelli di Fdi) con un terzo (Giovanni Lamioni nato dall'alleanza tra Forza Italia e Ncd) apparentemente destinato a tramontare definitivamente.

Eppure ecco arrivare anche il quarto nome, rispondente a quello di Maurizio Bianconi, deputato aretino e "fittiano" di Forza Italia. Che nel corso della 'Rassegna Stampa' edl Tgt ha ammesso di essere pronto a scendere in pista. "Se Claudio Borghi si allea in Toscana con Forza Italia oggi come oggi un certo tipo di elettori di centrodestra rimangono senza rappresentanza e, quindi, sarò obbligato a presentarmi".

Insomma, tutto dipenderà dagli accordi che Berlusconi e Salvini sottoscriveranno a livello nazionale. "Se la Lega rimane fuori da questo schifo - ha proseguito - non è escluso che gli elettori possano trovare rappresentanza lì. Se non si allea con Forza Renzi noi uno sbocco ce l'abbiamo. Se si allea con Forza Renzi bisogna trovare 12.500 firme e c'è bisogno che io mi candidi e cercare di prendere almeno il 6% per tenere viva questa fiamma".

Borghi e Bianconi, intanto, si strizzano l'occhio via Twitter. "Il ragionamento di Bianconi ha una sua logica" esordisce il candidato leghista. "Se tutto rimane com'è io ci sono - replica subito l'esponente fittiano - Se vendono la pelle della Toscana per il Veneto diventa legittima difesa". Borghi allora precisa: "Noi non si vende nulla. Ho apprezzato e ringrazio". E Bianconi, di rimando: "Fatti valere. Sei utilissimo. Vorrei cominciare coi miei a lavorare con te come è l'accordo. Ma a Roma con questo Veneto...". La chiosa, infine, è ancora per il candidato del Carroccio: "Va spiegato che con questa legge elettorale la coalizione non serve a nessuno, occorre presentare un'ampia scelta per abbassare la percentuale del PD".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità