Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:40 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 10 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Attualità venerdì 07 ottobre 2022 ore 14:51

Quarta dose, le indicazioni in gravidanza e allattamento

pancia di donna in gravidanza

Alla luce dei nuovi vaccini anti Covid disponibili, l'Istituto superiore di sanità ha aggiornato le linee guida per le future e per le neomamme



ROMA — Vaccinazioni e richiami con terza e quarta dose di vaccini a mRna raccomandati a tutte le donne in gravidanza in qualunque momento della gestazione e a tutte le donne che allattano senza interrompere l'allattamento: sono i contenuti principali delle indicazioni aggiornate dall'Italian Obstetric Surveillance System (ItOss) - Istituto Superiore di Sanità sulla vaccinazione anti Covid-19 per le future mamme e per le neomamme.

L'aggiornamento segue la circolare emessa il 7 Settembre scorso dal Ministero della salute alla luce dei nuovi vaccini disponibili e dell’introduzione della seconda dose booster (quarta dose) anche per questa categoria di pazienti. Ecco le principali indicazioni.

Donne in gravidanza

  • La vaccinazione primaria anti Covid-19 e le dosi di richiamo (terza e quarta dose) con vaccini a mRna sono raccomandate a tutte le donne in gravidanza in qualsiasi momento della gestazione, specialmente in caso di maggior rischio di sviluppare una malattia grave per quanto riguarda le donne con fattori di rischio come età maggiore o uguale a 30 anni, indice di massa corporea (Bmi) superiore a 30 (obesità), comorbidità, cittadinanza di Paesi ad alta pressione migratoria.
  • La dose di richiamo con formulazione bivalente dei vaccini a mRna Comirnaty Original/Omicron e Spikevax Original/Omicron (quarta dose) è raccomandata in gravidanza nei dosaggi autorizzati allo scopo.
  • Tra la somministrazione della dose di richiamo e l’ultima dose precedente di un vaccino anti Covid-19 o la precedente infezione da Sars-Cov-2 deve trascorrere un intervallo di almeno 120 giorni.
  • La vaccinazione primaria e le dosi di richiamo (terza e quarta dose) possono essere somministrate contestualmente alle vaccinazioni raccomandate in gravidanza contro l’influenza e la pertosse.

Donne che allattano

  • La vaccinazione primaria anti Covid-19 e le dosi di richiamo (terza e quarta dose) con vaccini a mRna sono raccomandate a tutte le donne che allattano, senza necessità di interrompere l’allattamento.
  • La dose di richiamo con formulazione bivalente dei vaccini a mRna Comirnaty Original/Omicron e Spikevax Original/Omicron (quarta dose) è raccomandata in allattamento nei dosaggi autorizzati allo scopo.
  • Tra la somministrazione della dose di richiamo e l’ultima dose precedente di un vaccino anti Covid-19 o la precedente infezione da Sars-Cov-2 deve trascorrere un intervallo di almeno 120 giorni.
  • La vaccinazione primaria e le dosi di richiamo (terza e quarta dose) con vaccini a mRna non espongono il lattante a rischi e gli permettono di assumere anticorpi contro Sars-Cov-2 tramite il latte.
  • Il calendario vaccinale di un neonato allattato da madre vaccinata non prevede alcuna modifica.

“Come per la popolazione generale, anche per le donne in gravidanza i vaccini a mRna sono risultati particolarmente efficaci nel prevenire la malattia grave da Covid-19. Grazie all’attuale disponibilità di dati numericamente consistenti - ricordano gli autori delle raccomandazioni - le agenzie internazionali di salute pubblica sostengono che la vaccinazione, con ciclo primario e richiamo (terza e quarta dose), sia il modo più sicuro ed efficace per proteggere dal Covid-19 le donne in gravidanza e i loro bambini”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno