Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Kabul, una troupe di giornalisti viene aggredita durante una protesta per i diritti delle donne

Attualità sabato 02 gennaio 2021 ore 19:15

Migliaia al buio per i danni causati dalla neve

Gli alberi crollati hanno tranciato i cavi elettrici e gli utenti sono rimasti al buio nelle frazioni isolate in Garfagnana e sulla montagna pistoiese



SAN MARCELLO PITEGLIO — Sono circa 5.000 le persone rimaste senza elettricità dopo la nevicata che nella nottata si è riversata sull’area appenninica della Toscana causando la caduta di alberi ad alto fusto sulle linee elettriche e rendendo difficoltosa anche la viabilità.

L’assessore Monia Monni ha spiegato “Stamattina mi sono sentita con la S.O.U.P. della Protezione Civile della Regione Toscana, che sta monitorando la situazione, insieme alle Amministrazioni locali, della neve nei nostri territori, e, se necessario, siamo pronti ad attivare la nostra struttura regionale. In questa fase siamo anche in contatto con Enel e-distribuzione per il ripristino della fornitura elettrica alle popolazioni coinvolte, Inoltre I Comuni insieme al Volontariato locale stanno operando per il monitoraggio e l’assistenza alla popolazione. Nel pistoiese la situazione dovrebbe normalizzarsi nel pomeriggio di oggi, mentre nel lucchese si prevede la normalizzazione entro la tarda serata odierna.”

La task force di E-Distribuzione è all'opera per il ripristino del servizio elettrico, con particolare riferimento alla Garfagnana e alla montagna pistoiese. 

Sulla montagna pistoiese sono previsti gli ultimi interventi mirati tra Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio. Proseguono le operazioni in Garfagnana, dove le utenze complessive prive di energia elettrica scenderanno ulteriormente, circa mille utenze alle ore 19, attraverso l’impiego di altri gruppi elettrogeni nella notte, per arrivare alla completa rialimentazione entro la mattinata di domani: in seguito ai danneggiamenti subiti dagli impianti elettrici, persistono infatti aree interessate da disservizi a macchia di leopardo nelle zone boschive di alcune frazioni di Careggine circa 170, Piazza al Serchio (circa 250), Castiglione di Garfagnana (circa 350), Camporgiano (circa 130) e altre residue situazioni sparse.

In tutte le circostanze suddette, si tratta di gruppi di utenze circoscritti ma diffusi in modo capillare e isolati dal punto di vista geografico, motivo per cui a fronte della risoluzione già avvenuta per molte situazioni specifiche permangono ancora criticità da risolvere nei territori suddetti. Le operazioni consistono nella “ritesatura” dei cavi elettrici abbattuti e, laddove le riparazioni siano particolarmente complesse e richiedano tempi lunghi, nella posa di gruppi elettrogeni: E-Distribuzione ne ha già installati e attivati alcune decine.

Criticità anche per la viabilità stradale

Nella zona della Garfagnana, al momento restano chiuse al traffico le SC San Rocco in Turrite- Gragliana a Pescaglia , Livignano Caprignana a San Romano, peraltro interventi in via di conclusione. Inoltre le SP 71 di San Pellegrino a Castiglione di Garfagnana, SP 13 di Valdarni a Careggine, con interventi attualmente in corso. Per quanto riguarda il pistoiese, vi sono rallentamenti con filtraggi operati dalle forze di polizia sulla SS 12 del Brennero a causa delle auto parcheggiate a bordo strada. In particolare risulta impraticabile la strada fra Cutigliano e La Doganaccia, oggetto di intervento con bobcat e frese.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura ha travolto il conducente che l'aveva appena parcheggiata su una rampa condominiale. Il mezzo è di proprietà della figlia della vittima
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS