Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità domenica 14 gennaio 2024 ore 19:10

In Toscana Tac unica in Italia, sfrutta l'intelligenza artificiale

La nuova Tac, è unica in Italia
La nuova Tac, è unica in Italia

L'apparecchio di ultimissima generazione consente ad esempio di indagare cuore e coronarie in un solo battito. Investimento da 1,8 milioni di euro



SIENA — E' in Toscana la prima Tac di ultimissima generazione Revolution Apex Elite - GE Healthcare installata in Italia, ed è stata inaugurata nell’ospedale Santa Maria alle Scotte a Siena dopo un investimento complessivo di circa 1.800.000 euro.

La nuova tomografia computerizzata è avanguardistica. Un esempio? Consentirà di realizzare esami più veloci e meno invasivi. Sarà possibile eseguire indagini per lo studio del cuore e delle coronarie in un solo battito, superando i limiti attuali per l’imaging cardiaco e coronarico non invasivo.

L’apparecchio è dotato di un sistema tubo-detettore più veloce (rotazione 0.23s) - con un detettore più ampio e un tubo a raggi X più potente tra quelli al momento disponibili - oltre che della tecnologia della doppia energia (spectral imaging).

Inoltre, sfrutta le potenzialità dell’intelligenza artificiale grazie ad un algoritmo di ricostruzione delle immagini. In estrema sintesi, sarà possibile effettuare immagini più dettagliate in minor tempo e con maggior precisione, a vantaggio di pazienti e operatori.

Per l'inaugurazione dell'apparecchiatura da primato all’interno della Diagnostica per Immagini dell'ospedale diretta dalla professoressa Maria Antonietta Mazzei sono accorsi il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini, rappresentatni della Direzione Aziendale dell’Aou Senese insieme al delegato alla sanità dell’Università di Siena, Francesco Dotta, oltre ai professionisti dell’ospedale e della Diagnostica per Immagini.

L'inaugurazione della nuova Tac

L'inaugurazione della nuova Tac

Il segreto della doppia energia

"La cosiddetta doppia energia – spiega Mazzei - permette di ridurre drasticamente la dose di mezzo di contrasto iodato utilizzato nella maggior parte degli esami Tc, garantendo così una maggior sicurezza, soprattutto nei pazienti oncologici che spesso assumono farmaci che già di per sé possono realizzare tossicità renale e, al tempo stesso, consentendo l’esame anche in quei pazienti con una ridotta funzionalità renale".

"Con la doppia energia è possibile inoltre ridurre significativamente la dose di radiazioni al paziente – prosegue - ricavando immagini senza contrasto direttamente dalle immagini ottenute nelle scansioni dopo contrasto, in pratica risparmiando l’esecuzione di almeno una scansione Tc durante l’indagine". 

"I vantaggi di questa tecnologia per il medico radiologo sono invece prevalentemente legati ad una più rapida identificazione delle lesioni patologiche - conclude la professoressa - grazie alla realizzazione di un maggior contrasto tra queste ed i tessuti circostanti, con conseguente riduzione dell’errore diagnostico".

L'apporto dell'intelligenza artificiale

"La Toscana può contare su una nuova e innovativa tecnologia che migliorerà la diagnosi e i vantaggi per i pazienti - ha affermato il presidente Giani - e consentirà ai professionisti di lavorare meglio e in ambienti adeguati, con i più alti standard di efficienza ed efficacia". 

"Questa nuova Tc – sottolinea l’assessore Bezzini - potenzia l’integrazione tra ricerca, didattica e assistenza e, al contempo, anche l’offerta per l’utenza, migliorando quindi la risposta ai bisogni di salute delle persone. La presenza di un algoritmo di ricostruzione delle immagini basato sull’intelligenza artificiale (deep learning) consente di ridurre ulteriormente la dose di radiazioni mantenendo immagini di qualità elevata". 

"Contribuirà inoltre a ridurre ulteriormente le liste di attesa, grazie all’integrazione tra potenzialità della nuova tecnologia e grande professionalità e dedizione del personale", considera l'assessore.

La dotazione poi raddoppia, come ha evidenziato il direttore generale dell’Aou Senese Antonio Barretta: "Con l’acquisizione della nuova Tc, la Diagnostica per Immagini ha in dotazione non più un solo apparecchio, bensì due. Infatti, la Tc precedentemente utilizzata, ancora molto valida dal punto di vista diagnostico ed anch’essa dotata della doppia energia, sarà riposizionata nei prossimi mesi in altri locali all’interno dell’ospedale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno