Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE14°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Neymar distratto dal telefono gioca a poker durante la festa di compleanno della figlia

Cronaca giovedì 02 novembre 2023 ore 23:30

Alluvioni in Toscana, due vittime

Il torrente Furba esondato

Il Furba e il Bisenzio hanno esondato invadendo le strade. Sott'acqua anche l'Empolese e la Valdera. Migliaia di famiglie senza corrente elettrica



TOSCANA — Un anziano è stato trovato senza vita nella sua abitazione al piano terra a Montemurlo, in provincia di Prato. L'uomo, di 85 anni, era riverso sul pavimento allagato. Secondo una prima ipotesi dei carabinieri intervenuti sul posto la vittima non è riuscita a raggiungere i piani alti ed è deceduta per annegamento, ma ancora non è escluso neppure un malore. Un'altra persona è deceduta a Rosignano nel Livornese.

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha dichiarato lo stato di emergenza regionale ed è già in contatto col Governo per quello nazionale. "La situazione è davvero molto grave", ha commentato.

Numerosi i corsi d'acqua che in serata sono esondati in Toscana a causa della violenta ondata di maltempo sulla regione che ha provocato molti danni e criticità. A straripare il torrente Furba a Seano nel comune pratese di Carmignano e il fiume Bisenzio a Campo Bisenzio. Quest'ultimo è esondato in due punti del centro storico, a Ponte alla Rocca ed a Ponte a Capalle oltre che a Prato allagando anche l'ospedale. Il sindaco ha firmato una ordinanza che sospende le attività ed ha invitato i cittadini a stare nei piani alti. Anche l'Ombrone ha straripato.

A Seano il torrente Furba ha causato allagamenti nelle strade aggravati anche del carico delle fogne. Allagamenti anche a Prato e ancora nel comune di Carmignano quattro famiglie evacuate.  La forza dell'acqua ha trascinato via anche le auto.

In Mugello è esondato il Senio a Palazzuolo sul Senio oltre che il torrente Aglio in località Cirignano nel comune di Barberino di Mugello ed il Levisone in zona Pianvallico a Scarperia ed anche a San Piero. Allagato l'ospedale di Borgo San Lorenzo.

Ha rotto gli argini anche il torrente Aulella uno degli affluenti del Magra, nel comune di Fivizzano in provincia di Massa Carrara.

Nel territorio del comune di Prato diverse le frazioni allagate. La zona nord ovest con il torrente Bardena straripato nelle località abitate di Galceti e a Figline riscontra le maggiori criticità.

Allagamenti inoltre nei territori di Massa Carrara con tre famiglie evacuate a Montignoso, a Lucca, nella piana pisana a Pontedera dove l'acqua ha invaso l'ospedale determinando la sospensione dell'attività chirurgica e la dialisi e Ponsacco, Prato, Pistoia e nella provincia di Firenze come nel capoluogo toscano con sottopassi invasi dall'acqua soprattutto nella zona di Novoli. Famiglie evacuate anche a Livorno, colpita da una bomba d'acqua.

Sono 3.600 le utenze rimaste senza corrente elettrica, i tecnici di Enel sono entrati subito in azione ma le condizioni delle strade sono particolarmente rischiose.

Chiuse la A11 in due tratti per smottamenti, tra Sesto Fiorentino e Prato Est oltre che tra Pistoia e bivio A11/A1 Milano Napoli ed anche la Fi-Pi-Li tra Pontedera est e Pontedera ovest e l'autostrada tra Collesalvetti e Rosignano.

BOLLETTINO DI AGGIORNAMENTO ORE 21,57
La linea temporalesca che per quasi 5 ore ha interessato la direttrice Livorno-Alto Mugello portando ingenti quantitativi di pioggia sulle province di Firenze (Mugello occidentale), Livorno, Pisa e Prato è in fase di spostamento verso sud est. In queste zone nell'ultima ora cumulati tra 30 e 50 mm. Le piogge più intense stanno attualmente interessando la parte centro meridionale della provincia di Livorno, il Mugello orientale e le colline pisane con cumulati, sui 15 minuti, tra i 10 e i 25 mm.
Per quanto riguarda il vento segnaliamo raffiche di Libeccio fino a 120-150 km sui crinali appennini, fino a 90-100 km/h in Arcipelago e colline senesi e fino a 80-90 km/h sulle zone litoranee.Livelli idrometrici sopra la prima soglia di riferimento sul bacino del Magra e ben oltre la seconda soprattutto su zona B Prato Pistoia e Pisano (zona A4). Superata le seconda soglia anche sul Fine a Castellina Marittima
Previsione Meteo Nelle prossima ora (22-23) la linea temporalesca dovrebbe ulteriormente spostarsi verso sud est coinvolgendo soprattutto le province di Siena, Firenze (parte orientale), Arezzo e alto grossetano con intensità orarie fino a 30-40 mm. Altrove attenuazione dei fenomeni che risulteranno più sparsi con cumulati orari fino a 10-20 mm. Per quanto riguarda il vento nella prossima ora situazione quasi stazionaria.
Valutazioni idrauliche/idrogeologicheBacino del Magra. L'attenuarsi delle precipitazioni fa diminuire i livelli anche se è sempre il transito la piena nelle sezioni di valle. Si conferma la tempistica della piena nel tratto di valle fino alla mattina di domani e si segnala il rischio di stabilità degli argini nella fase discendente della piena.

Bacini della Versilia Livelli idrometrici contenuti entro le soglie di riferimento.
Bacino del Serchio Livelli in aumento su asta principale con probabile superamento del 1° livello di criticità nelle prossime ore specie sulle sezioni di monte. Portata massima stimata a Borgo a Mozzano sotto i 1000 mc/sec. A valle la piena più importante dovrebbe arrivare nella seconda parte della notte.
Bacini dell'Ombrone Pistoiese e Bisenzio Situazione critica con livelli oltre le soglie di riferimento ancora in aumento. Esondazioni in atto.
Bacini del pisano e Pontedera Piogge ancora in corso e livelli dei fiumi in ulteriore aumento.
Bacino della Sieve Livelli in crescita con probabile superamento delle sogli di riferimento in Mugello e raggiungimento del massimo degli ultimi decenni sulle soglie di valle.
Situazione da attenzionare anche sul Fine a Castellina Marittima dove si sono registrate forti piogge nella ultima ora.
Da attendersi grossa piena del fiume Arno con transito del picco a Pisa domani a mezzanotte.
Situazione da attenzionare sia per il rischio idrogeologico che può produrre dissesti anche repentini con maggior rischio sulla viabilità ma soprattutto possibili esondazioni e allagamenti diffusi.
Aggiornamento criticità in atto o previste Criticità diffuse per allagamenti, frane e danni causati dalla pioggia alle strutture.

Guarda i video in fondo all'articolo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Seano 2 novembre 2023, alluvione
Allagamenti a Ponsacco
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno