Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE16°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Urla e paura: un grosso squalo davanti alla spiaggia di Gran Canaria

Attualità sabato 16 marzo 2024 ore 11:55

Tre milioni per sistemare le spiagge

ripascimento

Il mare divora i litorali toscani, così ecco finanziati 21 interventi per il rimodellamento e ripascimento stagionale dell'asse costiero



TOSCANA — In vista dell'estate le spiagge toscane si fanno belle, grazie ai 3 milioni di euro del bando regionale per opere di manutenzione e rimodellamento stagionale con cui la Regione ha finanziato 21 i progetti sia di riqualificazione delle spiagge che di contrasto all’erosione costiera.

La graduatoria dei soggetti assegnatari è stata approvata dalla giunta regionale toscana nella sua ultima seduta, su proposta dell’assessora regionale all’ambiente Monia Monni. Tra i Comuni che hanno visto finanziati i loro progetti ci sono Castiglione della Pescaia, Capalbio, Cecina, Follonica, Marciana, Massa, Pisa, Portoferraio, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Scarlino e Vecchiano. 

Ecco l’elenco dei progetti finanziati con i Comuni in ordine alfabetico:

  • Castiglione della Pescaia: riprofilatura straordinaria di tratti di spiaggia Rocchette Punta Capezzolo, 350.000 euro di finanziamento regionale
  • Capalbio: riprofilatura della spiaggia in località Macchiatonda e Torba, 100.000 euro di finanziamento regionale, 10.000 di cofinanziamento comunale per un importo totale di 110.000 euro
  • Cecina: manutenzione e ripristino dell’arenile in località le Gorette, 149.039 euro di finanziamento regionale e 5.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 154.039 euro
  • Follonica, due interventi: manutenzione della barriera antistante il Bagno Oasi e dei pennelli antistanti il Villaggio The Sense, 250.000 euro di finanziamento regionale e 30.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 280.000; e manutenzione dell’arenile di Follonica, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 15.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 115.000 euro
  • Marciana, due interventi: riprofilatura della spiaggia di Sant’Andrea, 72.000 euro di finanziamento regionale e 75.400 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 147.400 euro; e ricarica da terra delle spiagge di Pomonte e Chiessi, con 97.500 euro di finanziamento regionale e 101.580 euro di cofinanziamento comunale per un importo totale di 101.580 euro
  • Massa: riprofilatura della spiaggia di Marina di Massa, con 699.228 euro di finanziamento regionale
  • Pisa, tre interventi: riprofilatura delle spiagge di ghiaia in località Marina di Pisa-celle da 4 a 7, con 30.000 euro di finanziamento regionale e 35.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 65.000 euro; manutenzione straordinaria delle scogliere emerse a protezione dell'abitato di Marina di Pisa tra Piazza Sardegna ed il bagno Foresta, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 110.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 210.000 euro; infine riprofilatura della spiaggia con sedimenti marini nella zona delimitata dalla cella soffolta "Milano", tra Marina di Pisa e Tirrenia, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 125.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 225.000 euro
  • Portoferraio, riprofilatura arenili a Biodola e Scaglieri, con 205.000 euro di finanziamento regionale e 120.763 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 325.763 euro
  • Rosignano Marittimo, due interventi: riprofilatura degli arenili tra Vada e la Mazzanta, con 125.000 euro di finanziamento regionale e 125.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 250.000 euro; e riprofilatura dell'arenile della baia del Quercetano, con 140.000 euro di finanziamento regionale e 140.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 280.000 euro
  • San Vincenzo, cinque interventi: riprofilatura arenili tra il Fosso Renaione e il Fosso delle Prigioni, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra il Porto Turistico e il Fosso delle Rozze, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra il Fosso delle Rozze e il limite amministrativo nord, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra Via Abruzzo e Via Tridentina con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; infine riprofilatura arenili tra il Fosso Botro ai Marmi e Riva degli Etruschi con 49.827 euro di finanziamento regionale e 69.672 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 119.500 euro
  • Scarlino, ripristino del litorale, con 200.000 euro di finanziamento regionale
  • Vecchiano, intervento di riprofilatura della spiaggia di Marina di Vecchiano, con 61.000 euro di finanziamento regionale

“La Regione è a fianco dei Comuni per contrastare il fenomeno dell’erosione costiera – ha detto il presidente della Toscana Eugenio Giani – negli anni scorsi abbiamo definito un Master Plan degli interventi necessari per frenare l’erosione e proteggere le nostre coste. Il Master Plan prevede opere per un valore complessivo di 125 milioni, ma anche interventi come i ripascimenti stagionali fanno parte del contrasto all’erosione, oltre a sostenere anche l’aspetto dell’accoglienza turistica, fondamentale per l’economia della costa”.

“Voglio ricordare – ha spiegato l’assessora Monni - che anche le coste e le spiagge toscane hanno subito la particolare violenza degli eventi metereologici dello scorso novembre e che questo ha aggravato una situazione di erosione già critica, evidenziata dall’ultimo monitoraggio delle coste su scala regionale, che considera il periodo 2005-2020. Il rapporto evidenzia un generale deficit sedimentario lungo tutto il litorale, con maggiori criticità nei pressi delle foci dei grandi corsi d’acqua, e per la Regione è essenziale aumentare la resilienza del territorio rispetto a questo fenomeno, soprattutto ora che i cambiamenti climatici in corso lo stanno accentuando". 

"Il bando che si è appena chiuso - prosegue Monni - così come quello attualmente in corso da 8 milioni di euro, vanno a sostenere i progetti individuati come prioritari dalle varie amministrazioni comunali costiere, sia in vista della futura stagione balneare, sia a tutela e difesa del nostro ecosistema”.

Un altro bando per interventi di contrasto all’erosione costiera, dal valore di 8 milioni di euro, è attualmente aperto ed è rivolto agli enti locali costieri interessati a interventi per il recupero, il riequilibrio e la tutela della fascia costiera e alla mitigazione del rischio idraulico idrogeologico. E’ stato aperto lo scorso 22 Febbraio e si chiuderà il 21 Maggio 2024.

Il testo è consultabile sul sito regionale. Le domande possono essere presentate sul portale di Sviluppo Toscana. Le risorse per il recupero, il riequilibrio e la tutela della fascia costiera sono state messe a disposizione grazie al Fesr 2021-27.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno