Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:FIRENZE18°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Space X, rientrati i primi turisti spaziali: l'ammaraggio della capsula al largo della Florida

Attualità giovedì 08 luglio 2021 ore 19:15

Vaccini, confermate 1,2 milioni di prenotazioni fino a Ferragosto

Un centro vaccinale
Un centro vaccinale

Lo ha annunciato l'assessore regionale Bezzini. L'11 Luglio stop alle consegne del siero anti-Covid Janssen, ai senza fissa dimora le dosi rimaste



FIRENZE — Tutte le prenotazioni per i vaccini anti-Covid 19 in Toscana di qui a Ferragosto saranno rispettate, richiami compresi anche se questo mese le forniture in arrivo sono inferiori alle attese. Si tratta di 1 milione e 200 mila dosi già riservate da persone di varie fasce di età. Lo ha confermato l'assessore regionale alla salute Simone Bezzini alla commissione sanità del Consiglio regionale. Il rischio di rinviare parte degli appuntamenti come è avvenuto in alcune regioni è stato quindi scongiurato.

Bezzini ha spiegato che, fra pochi giorni, il portale prenotavaccini.sanita.toscana.it riaprirà dopo alcune settimane di stop per fissare nuovi appuntamenti: le somministrazioni saranno effettuate tutte dopo Ferragosto. E sempre dopo questa data partirà la campagna per completare la vaccinazione degli studenti, compresi quelli che da 12 a 15 anni, coinvolgendo, oltre ai centri vaccinali, anche medici e pediatri di famiglia e le farmacie.

Ad oggi le dosi di siero anti-Covid somministrate in Toscana sono 2 milioni e 280 mila (di cui 1 milione e 210 mila richiami). Per le categorie più anziane e per i fragili la campagna si avvia alla conclusione (la Toscana è in seconda posizione nella classifica delle regioni per la vaccinazione degli over80, nona per la fascia 70-79 anni), mentre per i 60-69enni si è arrivati a una copertura dell’83%, 3 punti percentuali in più della media nazionale, sesta posizione fra le regioni. 

Secondo la Fondazione indipendente Gimbe, la percentuale di cittadini toscani con più di 60 anni che non ha ricevuto nemmeno la prima dose è invece più bassa della media nazionale, 10,38% contro il 12,8%. La Toscana è infine 11ma nella classifica delle regioni per popolazione vaccinata sul totale dei residenti, leggermente al di sotto della media italiana.

L’approvvigionamento del vaccino Johnson & Johnson, secondo quanto comunicato dal commissario Figliuolo alla Regione Toscana, cesserà il prossimo 11 luglio. L’intenzione espressa da Bezzini è quella di utilizzare le dosi rimaste per vaccinare i senza fissa dimora. Per questa categoria è infatti difficile programmare la seconda inoculazione e dunque l’utilizzo del vaccino monodose risulta particolarmente indicato. La campagna specifica dovrebbe partire a breve, una volta ricevuto il via libera dal Comitato etico, attivando unità mobili che si sposteranno sul territorio.

Per quanto riguarda la diffusione della variante Delta, l'assessore Bezzini ha ribadito che, in Toscana , attualmente risulta diffusa nel 7% dei nuovi contagiati, una percentuale inferiore alla media nazionale ma con una tendenza alla crescita

Oggi i casi di infezione registrati in Toscana sono in aumento ma, secondo l'assessore, è difficile dire in questa fase se sia dovuto alla variante Delta, più contagiosa, o al minor utilizzo delle mascherine e ad una diminuzione degli atteggiamenti di precauzione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dell'imprenditore si erano perse le tracce a Gennaio, quando si trovava in Albania da qualche mese per affari. Indagini in corso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità