Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 03 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Politica giovedì 02 gennaio 2020 ore 12:45

Regionali, le condizioni di Civica Toscana a Giani

Eugenio Giani

L'associazione che rappresenta le comunità locali ha incontrato il candidato presidente del centrosinistra spiegando le proprie priorità



FIRENZE — Dopo l'accordo trovato da quasi tutte le forze di centro sinistra sulla candidatura alla presidenza della Regione Toscana di Eugenio Giani alle prossime elezioni regionali, le forze politiche in gioco dettano le proprie priorità. Civica Toscana, l'associazione che rappresenta le comunità locali all'interno del centrosinistra, ha incontrato Giani lo scorso 31 dicembre per presentargli le proprie condizioni. 

Cinque le istanze presentate per i prossimi cinque anni e illustrate in una nota. 

Al primo punto il civismo che, si legge nella nota, "significa "aprire il Palazzo" alla Società civile e al territorio: ovvero individuare nella squadra del Candidato Presidente figure che vengano dal mondo della società civile, delle professioni, del volontariato e delle amministrazioni comunali".

Poi la necessità di individuare i temi più rilevanti per i territori "lavoro, ambiente, casa, giovani, salute e sicurezza sociale, cultura e istruzione, politiche di genere, sicurezza e governo del territorio. L’obiettivo è quello di combattere le disuguaglianze sociali, economiche, territoriali attraverso la costruzione di politiche basate sulla progettualità sociale, quindi con un continuo dialogo con i territori".

Al terzo posto, la centralità da dare "SOPRATTUTTO le aree marginali o più in difficoltà della Regione: la Costa, la zona Sud e le aree interne a rischio spopolamento".

Tra le richieste avanzate anche "l’approvazione della legge sul Terzo Settore e Volontariato ferma al Consiglio Regionale da settembre". "Altrettanto velocemente bisogna chiudere l'iter per l'acqua pubblica, dando finalmente forma alla volontà popolare espressa nel referendum del 2011 con cui milioni di italiani e toscani hanno deciso in tal senso".

E poi le "cinque principali crisi aziendali toscane  (Bekaert - Figline Incisa V.no; Acciaierie Piombino; Continental Pisa; Snac Massa; Cooplat Firenze)".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo senza vita di un 53enne è stato rinvenuto in un riparo di fortuna riverso a terra. Gli inquirenti propendono per la lite finita in tragedia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità