Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:17 METEO:FIRENZE10°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Attualità venerdì 04 marzo 2022 ore 19:25

Ucraina, la Toscana accoglie e invia i primi aiuti

Nove persone sono sbarcate all'Isola del Giglio. Accoglienza e aiuti umanitari con la prima colonna mobile di medicinali diretta in Ucraina



FIRENZE — La Toscana ha iniziato ad accogliere i rifugiati arrivati dall'Ucraina ed al tempo stesso sono partiti i primi aiuti dai punti raccolta per medicinali, generi di prima necessità ed indumenti. 

Per quanto riguarda il sistema sanitario mobilitato per l'emergenza il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha dichiarato "Auspico di vaccinare tutti i profughi che arriveranno". Le Asl provvederanno a vaccinare tutte le persone dai 5 anni in su che dichiareranno di non avere ricevuto il vaccino e la somministrazione sarà registrata con un apposito codice valido sei mesi per la certificazione verde. La Toscana ha attivato anche un numero 800-556060 per la auto segnalazione qualora l'ingresso fosse avvenuto in maniera autonoma. 

La prima colonna mobile per la consegna di medicinali è partita dalla Toscana ed è diretta verso l'Ucraina attraverso quelli che sono i corridoi umanitari allestiti presso le zone di confine.

Sono arrivati oggi all’Isola del Giglio nove profughi provenienti dall’Ucraina. Si tratta di cinque donne e quattro minori, due maschi e due femmine, la più piccola delle quali una bambina di un anno. A favorire l’arrivo è stata una signora ucraina che da anni risiede e lavora al Giglio che ha trovato il supporto della Cooperativa Laudato Sì che ha messo a disposizione del gruppo la ex scuola materna di Giglio Castello.

Ad accoglierli allo sbarco dal traghetto il sindaco Sergio Ortelli e l’assessore Walter Rossi “L’Isola del Giglio ha sempre dato prova di vicinanza e accoglienza a tutti coloro che ne hanno avuto bisogno e anche questa volta non ci siamo tirati indietro”.

Nel capoluogo sono arrivati i primi profughi provenienti dall'Ucraina. Nove di loro, 7 adulti e 2 minori, alloggeranno in un appartamento messo a disposizione dalla Misericordia di Firenze. 

Il Coordinamento delle Misericordie dell'Area Fiorentina che accoglie le prime famiglie di profughi ha spiegato che vengono forniti supporto sanitario e prima accoglienza anche in appartamenti messi a disposizione dai fiorentini.

Intanto da Marsiglia, dove è in corso un summit europeo delle regioni e delle città, è partito un appello del sindaco di Firenze, Dario Nardella per una grande manifestazione "L'Europa scenda in piazza unita per la pace" a favore dell’Ucraina da tenersi il 12 Marzo. L'iniziativa Cities stand with Ukraine giunge a pochi giorni dalla firma della Carta di Firenze da parte di vescovi e sindaci del Mediterraneo. 

Nardella ha scritto una lettera a tutte le città aderenti a Eurocities, oltre 200 in tutta Europa, che rappresentano 38 paesi e oltre 130 milioni di persone. Hanno già aderito tra le molte anche le città di Milano, Roma, Bologna, Napoli, Braga, Marsiglia, Nizza e Rotterdam, Cluj-Napoca.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno