Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 03 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
I militari ucraini a Bakhmut usano mortai italiani di oltre 55 anni fa

Attualità lunedì 21 febbraio 2022 ore 20:26

In arrivo un milione di dosi di Novavax, il nuovo vaccino anti-Covid

Il nuovo siero statunitense è a base di proteine ricombinanti, una tecnica conosciuta da 30 anni. Si conserva in frigo a temperature normali



ROMA — Entro la fine di questa settimana arriveranno in Italia un milione di dosi del nuovo vaccino anti-Covid statunitense Novavax e saranno distribuite a tutte le regioni. Alcune, come il Lazio e il Piemonte, hanno già programmato le prenotazioni.

Il vaccino Novavax viene somministrato in due dosi a distanza di 21 giorni una dall'altra. Può essere conservato in un normale frigorifero a temperature fra i 2 e gli 8 gradi e quindi è di facile conservazione e inoculazione.

Il siero Novavax non è a base di Rna messaggero come quelli di Moderna e di Pfizer-Biontech bensì di proteine ricombinanti, una tecnologia utilizzata da 30 anni per i vaccini contro malattie come la meningite, la pertosse e l'epatite B. E' composto da frammenti proteici del virus del SarsCov2: in un baculovirus, ovvero un virus svuotato del suo contenuto genetico, viene immessa una porzione di Dna che contiene le informazioni per produrre la proteina Spike, quella che consente al nuovo coronavirus di infettare le cellule umane. 

Come per tutti gli altri, lo scopo del vaccino Novavax è quello di stimolare il sistema immunitario a produrre gli anticorpi necessari a fronteggiare in maniera efficace l'aggressione di agenti esterni. Quando il vaccino viene somministrato, il sistema immunitario si attiva, legge le particelle proteiche come estranee e comincia a produrre anticorpi e linfociti T e B. Quando poi la persona vaccinata entra in contatto con il virus del Covid, le sue difese immunitarie sono già schierate.

L'auspicio del governo è che questo nuovo vaccino, basato su una tecnologia tradizionale e sperimentata da decenni, possa convincere a vaccinarsi contro il Covid anche i no vax più recalcitranti. Ad oggi hanno completato il ciclo vaccinale l'89% degli italiani e il 94% ha ricevuto almeno la prima dose. Ma c'è ancora una zoccolo duro di 5 milioni di persone che non ha aderito alla campagna vaccinale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno