Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°17° 
Domani 10°17° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 23 aprile 2019

Attualità lunedì 15 aprile 2019 ore 14:50

"Leonardo, protagonista della scena europea"

Il presidente della Repubblica Mattarella nel suo discorso per le celebrazioni leonardiane ha sottolineato l'importanza di una cultura senza frontiere



VINCI — La cerimonia a Vinci per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo, si è conclusa con l'intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nel suo discorso il Capo dello Stato ha annunciato che "Il prossimo 2 maggio, ad Amboise, con il presidente della Repubblica francese renderò  omaggio alla tomba di Leonardo da Vinci". Mattarella ha definito Leonardo "come un grande toscano e un grande italiano, protagonista assoluto della scena europea", e per questo "è significativo che il suo nome caratterizzi uno dei programmi più significativi dell'Ue".

Poi uno sguardo alla figura di Leonardo ai suoi tempi: "Leonardo - detto Mattarella - non è una figura senza tempo e senza luogo, era figlio del suo tempo in cui la cultura non riconosceva frontiere e accomunava nello scambio di conoscenze tutta l'Europa malgrado le guerre che si combattevano".

"Il contributo di Leonardo da Vinci all'Umanesimo è un apporto che si ripropone ogni volta che appare necessario riflettere sulla libertà con la Elle maiuscola e sulla dignità della persona". "Un mecenatismo, quello delle corti, talvolta espressione di gusto e interesse estetico ma anche di desiderio di ostentazione delle ricchezze possedute e della potenza di uno Stato. Accanto al confronto delle armi, terreno che non fu estraneo alla ricerca di Leonardo, quello della cultura. Nel nostro tempo, fortunatamente, è di quest'ultima che siamo chiamati a occuparci. E questo ci ricorda l'importanza del sostegno alla cultura da parte delle istituzioni".

Nel corso della cerimonia celebrativa sono intervenuti Giuseppe Torchia, Sindaco di Vinci; Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana; Paolo Galluzzi, Presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo; Alberto Bonisoli, Ministro per i Beni e le Attività Culturali; gli studenti Alice Nencioni e Edoardo Cioli dell’Istituto comprensivo “Vinci”.

Il Capo dello Stato ha quindi inaugurato la mostra “Leonardo a vinci. Alle origini del Genio” al Castello dei Conti Guidi e ha successivamente visitato ad Anchiano la casa natale di Leonardo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca