Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Salvini: «Se ho incontrato Cassese? Non so neppure dove abiti»

Attualità lunedì 15 aprile 2019 ore 14:50

"Leonardo, protagonista della scena europea"

Il presidente della Repubblica Mattarella nel suo discorso per le celebrazioni leonardiane ha sottolineato l'importanza di una cultura senza frontiere



VINCI — La cerimonia a Vinci per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo, si è conclusa con l'intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nel suo discorso il Capo dello Stato ha annunciato che "Il prossimo 2 maggio, ad Amboise, con il presidente della Repubblica francese renderò  omaggio alla tomba di Leonardo da Vinci". Mattarella ha definito Leonardo "come un grande toscano e un grande italiano, protagonista assoluto della scena europea", e per questo "è significativo che il suo nome caratterizzi uno dei programmi più significativi dell'Ue".

Poi uno sguardo alla figura di Leonardo ai suoi tempi: "Leonardo - detto Mattarella - non è una figura senza tempo e senza luogo, era figlio del suo tempo in cui la cultura non riconosceva frontiere e accomunava nello scambio di conoscenze tutta l'Europa malgrado le guerre che si combattevano".

"Il contributo di Leonardo da Vinci all'Umanesimo è un apporto che si ripropone ogni volta che appare necessario riflettere sulla libertà con la Elle maiuscola e sulla dignità della persona". "Un mecenatismo, quello delle corti, talvolta espressione di gusto e interesse estetico ma anche di desiderio di ostentazione delle ricchezze possedute e della potenza di uno Stato. Accanto al confronto delle armi, terreno che non fu estraneo alla ricerca di Leonardo, quello della cultura. Nel nostro tempo, fortunatamente, è di quest'ultima che siamo chiamati a occuparci. E questo ci ricorda l'importanza del sostegno alla cultura da parte delle istituzioni".

Nel corso della cerimonia celebrativa sono intervenuti Giuseppe Torchia, Sindaco di Vinci; Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana; Paolo Galluzzi, Presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo; Alberto Bonisoli, Ministro per i Beni e le Attività Culturali; gli studenti Alice Nencioni e Edoardo Cioli dell’Istituto comprensivo “Vinci”.

Il Capo dello Stato ha quindi inaugurato la mostra “Leonardo a vinci. Alle origini del Genio” al Castello dei Conti Guidi e ha successivamente visitato ad Anchiano la casa natale di Leonardo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Asl Toscana Centro ha ricostruito le ultime ore di vita del giovane morto da solo in ospedale perchè alla madre è stato negato l'accesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni