Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE19°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 05 agosto 2021

PAGINE ALLEGRE — il Blog di Gianni Micheli

Gianni Micheli

Diplomato in clarinetto e laureato in Lettere, da sempre insegue molteplici passioni, dalla scena alla scuola, dalla scrivania alla carta stampata, coniugando il piacere della scrittura con le emozioni del confronto con il pubblico, nei panni di attore, musicista, ricercatore, drammaturgo e regista. Dal 2009 è iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Toscana riversando nella scrittura del quotidiano le trame di un desiderio di comunicazione in cerca dell’umanità dell’oggi, ispirata dalle doti dell’intelligenza, della sensibilità e della ricerca della felicità immateriale.

Cioccopoi, mangiare cioccolato fa bene allo spettacolo

di Gianni Micheli - martedì 20 luglio 2021 ore 08:30

Foto di: www.unsplash.com

Ho sempre mangiato poco cioccolato. Troppo poco. «Poi ti fa male la pancia»… «Poi ti vengono i brufoli»… «Poi ti viene la diarrea»… «Poi poi poi…». Dietro il cioccolato, la cioccolata, i cioccolatini, la cioccolata spalmabile, nella mia storia c’è stato sempre un “poi”. «Ti piace il cioccolato?»… «Sì ma… poi?». Cioccopoi, il cioccolato che da quanto ti fa pensare ti fa passare la voglia di mangiarlo.

Così l’infanzia, così l’adolescenza. Poi sono diventato adulto, la moderazione ha vinto sulla gola e quel “poi” ha cambiato sfumatura. Si è sciolto in un “però”, si è allungato in un “pazienza”, si è metamorfizzato in un “tuttavia”, si è congelato in un “oggi sì se domani no”. E il cioccolato è tornato quello che doveva essere fin da principio: un alimento sano, gustoso, desiderabile, da assumere per il piacere del corpo e della psiche in quantità più o meno modeste. Purtroppo meglio meno… o forse no?

Non so tu, che leggi, ma sarà perché di mal di pancia, brufoli e diarree ne ho avute in quantità, fino ad un certo punto della vita ho mangiato cioccolato assumendo con la tavoletta o il cioccolatino anche una ventina di grammi di sensi di colpa. Un bel po’ di “poi” spalmati sul pane insieme al cioccolato. Finché mi è sembrato che i rimorsi superassero il piacere. Ed è allora che ho deciso di metterci un freno… non certo all’assunzione di cioccolato ma a quella dei sensi di colpa. D’altronde lo sanno tutti: non sono né gustosi né dietetici.

Per limitare il senso di colpa non c’è nulla di più sano della conoscenza. Leggere, studiare, prepararsi. È quello che ho fatto con il cioccolato, assaporando cioccolato, degustando cioccolato, leggendo cioccolato, anche nei suoi aspetti meno conosciuti. Faticoso ma… consolante. Il risultato?

Lunedì 26 luglio a Lucignano, nella cornice straordinaria di Piazza San Francesco con inizio alle ore 20:00, presenterò al pubblico la somma di tanto studio e di infiniti assaggi. Titolo dell’evento: “Cioccolato al l’Arte”. Sarà una presentazione scientifica con sfumature storiche e letterarie, certo, ma senza rinunciare al piacere di uno spettacolo in forma di concerto… lo devo al cioccolato. Sarò in compagnia di due preziosi musicisti - Massimiliano Dragoni (hummer dulcimer e percussioni) e Lucia Sagretti (voce, violino ed elettronica) - e a tenere il filo del racconto ci sarà una prelibata cena con ingrediente speciale il cioccolato preparata dai cuochi de Il Goccino e La Tavernetta, rinomati ristoratori di Lucignano.

Non posso svelarvi tanto di più se non, per intero, il menù: (antipasto) tortino di zucchine in fiore, fondente di pecorino e gruè di cacao; (primo) lasagnette al cioccolato, ragù di cinghiale e sentore di affumicato; (secondo) arista di maiale in leggero dolce forte; (dolce) tenerina fondente su salsa di fragole e panna montata; presenti alternative vegetariane.

Dato il numero limitato di posti la prenotazione è necessaria ai numeri 057527961 e 3388431111. Risponde Officine della Cultura, curatrice dell’evento - parte della stagione teatrale estiva del Teatro Rosini di Lucignano - nonché produttrice dello spettacolo, in virtù della passione per il cioccolato che ci accomuna.

Se condividi con me quei “poi” legati al cioccolato, quei grammi di sensi di colpa insieme ad una sana curiosità, non resta che partecipare per togliersi dalla testa tutto ciò che non serve… e metterci un po’ più di cioccolato.

Ulteriori informazioni visitando la pagina: https://www.officinedellacultura.org/eventi/cioccolato-al-larte/.

Gianni Micheli

Articoli dal Blog “Pagine allegre” di Gianni Micheli