comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:43 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 01 novembre 2020
corriere tv
De Luca: «Ho ascoltato sindaci autentiche nullità, gente che andrebbe affidata ai servizi sociali»

Cronaca giovedì 04 agosto 2016 ore 10:11

'Lei bruciava e io sono fuggito'

"Forse lei stava fumando". Si difende così Pasquale Russo, l'uomo arrestato per aver aggredito Vania Vannucchi, la donna morta bruciata viva a Lucca.



LUCCA — E' in carcere, Pasquale Russo, coetaneo ed ex collega di Vania. Agli inquirenti, dopo un lungo interrogatorio fiume durato più di due ore, davanti al pm Piero Capizzoto, è crollato e avrebbe confermato di essere stato nei pressi dell'ex ospedale Campo di Marte, di aver litigato con Vania per un cellulare e di averle gettato la benzina addosso, "per imbrattarla", dice Russo, ma non di averle dato fuoco, non voleva uccidere, ha detto Russo agli inquirenti. "Forse lei stava fumando", ha aggiunto Russo davanti agli inquirenti. 

Pasquale Russo venerdì sarà interrogato dal gip, mentre il suo avvocato annuncia che chiederà una perizia: "Era in cura da tempo, prendeva delle medicine", spiega il difensore Gianfelice Cesaretti.

La prova ulteriore della sua colpevolezza, secondo gli inquirenti, è la bruciatura sull'avambraccio destro, fatta medicare prima di essere portato in questura dagli agenti.

A quanto si apprende, Russo, sposato con tre figli, aveva avuto una relazione con Vania Vannucchi aveva avuto una relazione, interrotta poi qualche mese fa. 

Vania dopo aver chiuso con Pasquale Russo ha vissuto in un clima di paura: secondo alcune sue amiche l'uomo avrebbe cercato di riallacciare il rapporto, poi avrebbe iniziato a perseguitarla e minacciarla. 

Tanto che Vania Vannucchi, operatrice sanitaria all'ospedale di Pisa, divorziata e madre di due figli di 15 e 21 anni, stava pensando di denunciarlo per stalking ma non ha fatto in tempo.

Ulteriori prove potrebbe venire fuori dai cellulari. Quello della donna era sparito e per gli inquirenti potrebbe averlo rubato lui proprio per ottenere un ultimo appuntamento. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS