Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:58 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità lunedì 17 ottobre 2022 ore 19:10

Riscaldamento, tutte le regole Comune per Comune

termosifone

Anche la Toscana è suddivisa per zone climatiche a seconda delle caratteristiche dei territori. Ecco modi e tempi di accensione degli impianti



TOSCANA — Un grado di temperatura in meno per un'ora al giorno in meno in un periodo di 15 giorni complessivi in meno: è il piano di riduzione dell'accensione degli impianti di riscaldamento secondo il decreto firmato il 6 Ottobre scorso dal ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, e orientato al risparmio energetico in tempi di magra per le forniture di gas e anche di prezzi alle stelle. Sì ma in meno rispetto a cosa? 

I periodi di accensione degli impianti sono normati secondo di precise zone climatiche, 6 in tutto dalla A alla F, definite con Decreto del Presidente della Repubblica numero 412 del 26 Agosto 1993 e successive modificazioni.

Nell'allegato A ogni Comune italiano è assegnato a una delle zone a seconda del numero di gradi-giorno, unità di misura che stima l'energia necessaria per assicurare un clima confortevole all'interno degli edifici: più il numero di gradi-giorno è elevato, maggiore è il bisogno di tenere accesi gli impianti e differente è la classificazione nelle diverse fasce climatiche.

I Comuni toscani sono dettagliati nella seconda parte dell'allegato A. A ciascuna zona corrispondono periodi e modalità di accensione degli impianti. Su queste per l'inverno 2022-2023 incide poi il decreto ministeriale. 

Cerchiamo dunque di orientarsi nel labirinto normativo con le regole per ciascuna fascia e il dettaglio dei Comuni toscani che vi sono inseriti. Per tutte le fasce vale poi il principio per cui in presenza di situazioni climatiche particolarmente severe i sindaci, con provvedimento motivato, potranno autorizzare l’accensione degli impianti termici a gas anche al di fuori dei periodi indicati dalla normativa, purché per una durata giornaliera ridotta.

Zona A

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità minore o uguale a 600. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 6 ore al giorno dal primo Dicembre al 15 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 5 ore giornaliere dall'8 Dicembre al 7 Marzo.

Nessun Comune della Toscana ricade in questa zona.

Zona B

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 600 e 900. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 8 ore al giorno dal primo Dicembre al 31 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 7 ore giornaliere dall'8 Dicembre al 23 Marzo.

Nessun Comune della Toscana ricade in questa zona.

Zona C

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 900 e 1.400. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 10 ore al giorno dal 15 Novembre al 31 Marzo. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 9 ore giornaliere dal 22 Novembre al 23 Marzo. Ecco i Comuni toscani che ricadono in questa fascia.

  • Provincia di Grosseto: Monte Argentario, Orbetello
  • Provincia di Livorno: Campo nell'Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Cecina, Marciana Marina, Piombino, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio, San Vincenzo, Suvereto

Zona D

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 1.400 e 2.100. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 12 ore al giorno dal 1 Novembre al 15 Aprile. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 11 ore giornaliere dall'8 Novembre al 7 Aprile. Ecco i Comuni toscani che ricadono in questa fascia.

  • Provincia di Arezzo: Bucine, Capolona, Castiglion Fibocchi, Laterina Pergine Valdarno, Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Subbiano, Terranuova Bracciolini
  • Provincia di Firenze: Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Dicomano, Empoli, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Fucecchio, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Pontassieve, Rignano sull'Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vinci
  • Provincia di Grosseto: Campagnatico, Capalbio, Castigliondella Pescaia, Cinigiano, Civitella Paganico, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Isola del Giglio, Magliano in Toscana, Scarlino
  • Provincia di Livorno: Bibbona, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Collesalvetti, Livorno, Marciana, Rosignano Marittimo, Sassetta
  • Provincia di Lucca: Altopascio, Camaiore, Capannori, Forte dei Marmi, Lucca, Massarosa, Montecarlo, Pietrasanta, Porcari, Seravezza, Viareggio
  • Provincia di Massa-Carrara: Aulla, Carrara, Massa, Montignoso, Tresana, Villafranca in Lunigiana
  • Provincia di Pisa: Bientina, Buti, Calci, Calcinaia, Capannoli, Casale Marittimo, Casciana Terme Lari, Cascina, Castelfranco di Sotto, Castellina Marittima, Chianni, Crespina Lorenzana, Fauglia, Guardistallo, Lajatico, Montescudaio, Monteverdi Marittimo, Montopoli in Val d'Arno, Orciano Pisano, Palaia, Peccioli, Pisa, Pomarance, Ponsacco, Pontedera, Riparbella, San Giuliano Terme, San Miniato, Santa Croce sull'Arno, Santa Luce, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vecchiano, Vicopisano
  • Provincia di Pistoia: Agliana, Buggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Montale, Montecatini-Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Pistoia, Ponte Buggianese, Quarrata, Serravalle Pistoiese, Uzzano
  • Provincia di Prato: Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Prato, Vaiano
  • Provincia di Siena: Asciano, Buonconvento, Castelnuovo Berardenga, Cetona, Chiusi, Colle di Val d'Elsa, Gaiole in Chianti, Montepulciano, Monteriggioni, Monteroni d'Arbia, Monticiano, Murlo, Poggibonsi, Rapolano Terme, San Gimignano, San Quirico d'Orcia, Siena, Sinalunga, Sovicille, Torrita di Siena

Zona E

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità compresa fra 2.100 e 3.000. Qui a cose normali il riscaldamento si accendeva per 14 ore al giorno dal 15 Ottobre al 15 Aprile. Col nuovo decreto, quest'anno lo si accenderà per 13 ore giornaliere dal 22 Ottobre al 7 Aprile. Ecco i Comuni toscani che ricadono in questa fascia.

  • Provincia di Arezzo: Anghiari, Arezzo, Badia Tedalda, Bibbiena, Caprese Michelangelo, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Castelfranco Piandiscò, Castiglion Fiorentino, Cavriglia, Chitignano, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Loro Ciuffenna, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino, Montemignaio, Monterchi, Ortignano Raggiolo, Pieve Santo Stefano, Poppi, Pratovecchio Stia, Sansepolcro, Sestino, Talla
  • Provincia di Firenze: Barberino di Mugello, Barberino Tavarnelle, Borgo San Lorenzo, Fiesole, Firenzuola, Gambassi Terme, Greve in Chianti, Impruneta, Londa, Marradi, Montaione, Montespertoli, Palazzuolo sul Senio, Pelago, Reggello, San Casciano in Val di Pesa, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vaglia, Vicchio
  • Provincia di Grosseto: Arcidosso, Castel del Piano, Castell'Azzara, Manciano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Pitigliano, Roccalbegna, Roccastrada, Santa Fiora, Scansano, Seggiano, Semproniano, Sorano
  • Provincia di Lucca: Bagni di Lucca, Barga, Borgo a Mozzano, Camporgiano, Castelnuovo di Garfagnana, Castiglione di Garfagnana, Coreglia Antelminelli, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Gallicano, Molazzana, Pescaglia, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Vagli Sotto, Villa Basilica, Villa Collemandina
  • Provincia di Massa-Carrara: Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Fosdinovo, Licciana Nardi, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli
  • Provincia di Pisa: Castelnuovo di Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina, Volterra
  • Provincia di Pistoia: Marliana, Massa e Cozzile, Sambuca Pistoiese, San Marcello Piteglio
  • Provincia di Prato: Cantagallo, Vernio
  • Provincia di Siena: Abbadia San Salvatore, Casole d'Elsa, Castellina in Chianti, Castiglione d'Orcia, Chianciano Terme, Chiusdino, Montalcino, Piancastagnaio, Pienza, Radda in Chianti, Radicofani, Radicondoli, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Trequanda

Zona F

Vi ricadono i Comuni in cui i gradi-giorno sono in quantità superiore a 3.000. Qui il riscaldamento si accendeva e si accenderà per senza alcuna limitazione. Ecco i Comuni toscani che ricadono in questa fascia.

  • Provincia di Arezzo: Chiusi della Verna
  • Provincia di Lucca: Careggine, Minucciano, Sillano Giuncugnano, Stazzema
  • Provincia di Massa-Carrara: Zeri
  • Provincia di Pistoia: Abetone Cutigliano

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Toscani in TV

Cronaca

Attualità